Alfarano Felice

Nato a Napoli nel 1936, deceduto nel 2014 (data del decesso da verificare). Poeta, pittore ed attore-doppiatore. Ha recitato con Eduardo De Filippo. Direttore de "Il Gruppo Umoristico".

Felice Alfarano

Sono nato a Napoli nel 1936. Orfano di padre; ogni tanto riuscivo ad ottenere di poter fare delle comparsate in qualche pellicola, come “Carosello Napoletano”. Comparsate o piccoli ruoli in film con Totò non mi è mai successo. Dalla stagione ’55-’56 lavorai a teatro in Compagnìe Primarie, a partire da quella diretta da Eduardo De Filippo. Conobbi bene Franco Coop, che era “una perla”, e vari altri. Ebbi la stima di Enzo Turco. Godo l’affetto di Sergio Bruni. Conobbi Clelia Matània, la quale, quando lavorò assieme a Rascel, ci insegnò a tutti la lingua inglese. Tina Pica mi disse: “Tu mi fai ridere, senza volermi far ridere”, che conservo come un autorevole complimento. La Pica, che era del 1888, esordì nel Cinema quando era Muto, e mi disse che, quando lavorò con Totò in “Fermo con le mani” si scambiarono a vicenda “gli auguri” per il buon esito del film… Totò lo vidi a Napoli, venuto in tournèe con “A Prescindere”, al teatro Mercadante. Uscito dall’Hotel Excelsior, salì in auto; io gli bussai sul finestrino, intenzionato a consegnargli una mia poesia, intitolata a Lui. Ma, vedendo la Faldini che mi salutava e lui, che invece guardava fisso, lo credetti un atto di indifferenza. Così, preso dalla rabbia, strappai la poesia a lui dedicata ed ispirata. Ero presso il Caffè Partenope a Santa Lucia. Solo anni dopo, seppi che era diventato cieco, e capii che avevo interpretato male quel suo sguardo. Quest’anno uscirà il mio 31esimo calendario; nel 1998 feci un Calendario dedicato ai 100 anni di Totò.

Alfarano Felice


Felice Alfarano, Festival della Canzone Napoletana - Giugno 2004

Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo il 2 marzo 2000.
  • Foto: Annuario degli Attori ed.1999, pag.10