Baralla Orlando

Orlando Baralla

Biografia 

(20 febbraio 1906 - deceduto ma non so la data). Padre dell'attrice Fiammetta Baralla e patrigno dell'attore Galeazzo Benti. Sposò Margherita Servadio vedova del conte Bentivoglio.
Di professione Vigile urbano, a partire dal dopoguerra il cinema italiano pullula di sue brevi presenze: nell'Annuario del Cinema Italiano 1950-'51 è elencato fra i GENERICI EXTRA. Come "Antonio Baralla" nel 1948 è elencato nel cast del fotoromanzo BOLERO FILM dal titolo "Perdutamente tua" as (ruolo) Rendall; negli anni Cinquanta, a volte non menzionato, altre citato col suo vero nome, è presente in fotoromanzi dei periodici romani "SOGNO", "LUNA PARK", "POLVERE DI STELLE"; dal 1964 in fotoromanzi del periodico romano "TIPO".

Riconosciutolo in una trentina di altre pellicole mi limito a citarlo in I VITELLONI (nella giuria per eleggere "Miss Sirena 1953"), UN AMERICANO A ROMA (eccezionalmente senza baffi, tecnico Tv in esterni, ruolo accanto a Galeazzo Benti), LA RAGAZZA DI VIA VENETO (il Principe), ROCCO E SUOI FRATELLI, '60, il croupier. Da ciò che ho potuto appurare, non ho trovato pellicole col suo nome presente se non in testa, perlomeno nei titoli di coda.

Filmografia

Il ratto delle Sabine (1945), posa muta in primissimo piano, è uno degli spettatori teatrali.
I due orfanelli (1947), è uno dei padrini di uno spadaccino al campo dei duelli.
Fifa e arena (1948), è al seguito del torero Paquito.
L'imperatore di Capri (1949), (escluso dai nomi nei titoli nonostante il ruolo notevole) è il direttore dell'albergo di Capri.
I tre ladri (1954), fra il pubblico dietro Marietta.
Totò, Peppino e i fuorilegge (1956), il cliente del Tabarin 904 che si accende la sigaretta quando il presentatore annuncia la polka.
Totò, Vittorio e la dottoressa (1957), dei camerieri della "Conchiglia", quello che serve Brigitte e Otello.
Totò a Parigi (1958), fa 2 passeggeri: il primo che scende, il secondo che sale nel treno parigino.
Noi duri (1960), un cameriere del "Le Fric d'Afrique"
Letto a tre piazze (1960), fra i presenti al matrimonio di Amalia con l'avv. Vacchi, e grida: "Viva gli sposi!".
Risate di gioia (1960), al Milleluci quello che raccoglie il portasigarette caduto al ladro.
Totò, Peppino e... la dolce vita (1960), un nobile al party.

Altri film

PRIMA COMUNIONE, 1950, fra i curiosi nel Caffè è quello che dice a Carlo(Aldo Fabrizi): "la prego, signore...si moderi"
VITA DA CANI, '50-'51, è 1 degli ospiti del Commendator Renato Borselli
L'INAFFERRABILE 12, '50, il direttore dell'albergo
MATER DEI, documentario a colori 1950
IO SONO ILCAPATAZ, '50 è 1 dei poliziotti randellatori
ANNA, '51, 1 cliente al Night
EUROPA '51, 1951-'52, inquilino che soccorre Michael
IL VIALE DELLA SPERANZA, '52-'53, 1 cliente al Grand Hotel
AI MARGINI DELLA METROPOLI, '52-'53 1 al matrimonio celebrato in carcere
ANNI FACILI, '52-'53, 1 dei presenti al matrimonio fra Teresa e Pietro
I VITELLONI, '52-'53, fra i giurati per elezione di "Miss Sirena 1953"
UN AMERICANO A ROMA, '54, il tecnico video RAITV in esterni(eccezionalmente senza baffi ed in sequenza assieme al "figliastro" Galeazzo Benti)
LA RAGAZZA DI VIA VENETO, '55, il Principe
CANTAMI BUONGIORNO TRISTEZZA, 55, il direttore del Nightclub "Al capriccio"
CORTILE, '55, l'ingegnere (del porta-sigarette)
LA FORTUNA DI ESSERE DONNA, '55, è al secondo galà, quello nella villa
ADDIO SOGNI DI GLORIA, '55, (senza baffi)gestisce Nightclubs in France
EL ALAMEIN, 57, 1 cameriere
IL CONTE MAX, '57, 1 passante alla romana Via Veneto
ADORABILI E BUGIARDE, '57-'58, nella folla al processo
AMORE E CHIACCHIERE/SALVIAMO IL PANORAMA, '57-'58, 1 alla festa di Paseroni
GUARDIA, LADRO E CAMERIERA, '58 1 dei festanti a fare il trenino
MOGLI PERICOLOSE, '58 1 inquilino
IL GENERALE DELLA ROVERE, '59, fra le persone in attesa al Comando tedesco a Genova
IL MATTATORE, '59-'60 fra i clienti al ristorante
VIA MARGUTTA, '60, 1 che balla nel locale
IL VIGILE, '60 fra gli ospiti alla festa del Comm. Marinetti
GENITORI IN BLUE JEANS, '59-'61, fra quelli che ballano alla festa
ROCCO E I SUOI FRATELLI, '60, il croupier


Riferimenti e bibliografie:

Simone Riberto, alias Tenente Colombo