De Simone Mario

(Caserta, 17 marzo 1930 – Roma, 8 novembre 1999) è stato un attore ed agente cinematografico italiano.

Biografia

Dopo aver interpretato numerosi film come caratterista tra il 1954 e il 1967 ha terminato la sua carriera come agente di Paolo Villaggio.

Ci sono altri che conobbero molto meglio Totò, come mai ha cercato me?… No, non ho parentela con Roberto e Renato De Simone, né con l’avvocato Eugenio. Teatro? Ho fatto Rivista con Macario. il mio primo incontro con Totò fu alla De Paolis.
Ah, lei ha trovato una copia di una foto che mi ritrae fra Totò ed un leone? Eccome se me lo ricordo, ora le racconto il fatto. Avevo acquistato un leoncino. Quando crebbe, accadde che aggredì mia figlia, la quale all’epoca aveva soli 3 anni; così me ne volevo liberare, senza ovviamente sopprimerlo. Pensai di portarlo allo zoo, lo zoo qui di Roma, ma me lo rifiutarono. Sapevo che alla De Paolis c’era un produttore “amante” dei leoni. Dato il rifiuto avuto allo zoo, e temendo la stessa cosa da parte di quel produttore, mi recai alla De Paolis, e cercai di lasciarlo all’interno della villa di quel produttore, che aveva un enorme cortile, di nascosto. Anche qui mi andò male, in quanto mi vide il nipote che mi bussò su una spalla, e così me lo dovetti portar via. Il leoncino era chiuso nella mia automobile, mentre avevo sostato in un bar per un necessario caffè.
Lo videro Carlo Cafiero ed Edoardo Clemente, ai quali spiegai il mio problema. I due informarono immediatamente Totò, il quale, a suo nome, fece telefonare al giardino zoologico, da Franca Faldini. Ecco che, la popolarità, come spesso avviene, fece il miracolo: l’assessore dello zoo rispose affermativamente: “Ma le pare, Principe, venga pure..!” Così, portammo il mio leoncino allo zoo, era di domenica: la foto, poi ripresa in parecchi giornali dell’epoca, è appunto di quella domenica del 1963.
Ne “Gli onorevoli” le scene dove con Fiorenzo Fiorentini facevamo propaganda elettorale le girammo in esterni a Frascati. Dei televisivi con Totò diretti da Daniele D’Anza, ricordo bene il pezzo western. No, Caroselli con Totò non ne ho fatti. Ho fatto un Carosello con Sandra Milo. Ho conservato molti contratti!

Intervista esclusiva del Tenente Colombo, 27 agosto 1999 (Simone Riberto)


Filmografia

Due soldi di felicità, regia di Roberto Amoroso (1954)
La ragazza di Via Veneto, regia di Marino Girolami (1955)
Ciao, pais..., regia di Osvaldo Langini (1956)
Sette canzoni per sette sorelle, regia di Marino Girolami (1956)
Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo, regia di Mauro Bolognini (1956)
Marisa la civetta, regia di Mauro Bolognini (1957)
I dritti, regia di Mario Amendola (1957)
Guardia, ladro e cameriera, regia di Steno (1958)
Deserto di gloria (El Alamein), regia di Guido Malatesta (1958)
I soliti ignoti, regia di Mario Monicelli (1958)
Valeria ragazza poco seria, regia di Guido Malatesta (1958)
L'amico del giaguaro di Giuseppe Bennati (1958)
Agosto, donne mie non vi conosco, regia di Guido Malatesta (1959)
Destinazione Sanremo, regia di Domenico Paolella (1959)
Le bellissime gambe di Sabrina, regia di Camillo Mastrocinque (1959)
La cento chilometri, regia di Giulio Petroni (1959)
La banda del buco, regia di Mario Amendola (1960)
Le olimpiadi dei mariti, regia di Giorgio Bianchi (1960)
Scandali al mare, regia di Marino Girolami (1961)
Io bacio... tu baci, regia di Piero Vivarelli (1961)
Totò, Peppino e... la dolce vita, regia di Sergio Corbucci (1961)
Le magnifiche 7, regia di Marino Girolami (1961)
I due marescialli, regia di Sergio Corbucci (1961)
L'assassino si chiama Pompeo, regia di Marino Girolami (1962)
Twist, lolite e vitelloni, regia di Marino Girolami (1962)
Colpo gobbo all'italiana, regia di Lucio Fulci (1962)
Gli italiani e le donne, regia di Marino Girolami (1962)
Gli onorevoli, regia di Sergio Corbucci (1963)
Siamo tutti pomicioni, regia di Marino Girolami (1963)
I terribili 7, regia di Raffaello Matarazzo (1963)
Totò contro i 4, regia di Steno (1963)
Le motorizzate, regia di Marino Girolami (1963)
Gli imbroglioni, regia di Lucio Fulci (1963)
Ercole sfida Sansone, regia di Pietro Francisci (1963)
Romeo e Giulietta, regia di Riccardo Freda (1964)
Ercole l'invincibile, regia di Alvaro Mancori (1964)
Queste pazze, pazze donne, regia di Marino Girolami (1964)
Veneri al sole, regia di Marino Girolami (1965)
James Tont operazione U.N.O., regia di Bruno Corbucci (1965)
James Tont operazione D.U.E., regia di Bruno Corbucci (1965)
I figli del leopardo, regia di Sergio Corbucci (1965)
Scandali nudi, regia di Enzo Di Gianni (1965)
Scaramouche - serie TV, episodio 1x1 (1965)
Perdono, regia di Ettore Maria Fizzarotti (1966)
Ringo e Gringo contro tutti, regia di Bruno Corbucci (1966)
Il grande maestro, regia di Daniele D'Anza (1967)
Il fischio al naso, regia di Ugo Tognazzi (1967)
Io non protesto, io amo, regia di Ferdinando Baldi (1967)
Odio per odio, regia di Domenico Paolella (1967)
Totò Ciak, regia di Daniele D'Anza (1967)