Onorato Umberto

Umberto Onorato

(Lucera, 2 febbraio 1898 – Cassino, 14 settembre 1967) è stato un disegnatore, scenografo, giornalista e critico italiano.

Biografia

Riconoscibile per il tratto essenziale che ha suggerito ad alcuni un accostamento alla corrente del Futurismo, fu noto soprattutto per le caricature dei divi del teatro e del cinema italiani suoi contemporanei. Esordì come scenografo nel 1928 nella compagnia di operette Riccioli-Primavera e proseguì, negli anni '30 e '40 a inventare costumi e scenografie per rilevanti compagnie italiane di prosa e di rivista.

Collaborò con numerosi periodici e quotidiani: Il Dramma, Le grandi firme, Il travaso delle idee, Marc'Aurelio, Settebello e Cantachiaro.

Oltre ad aver illustrato il libro Modestia a parte... di Ettore Petrolini pubblicò, nel 1920, un volume contenente diverse sue caricature, dal titolo Pupazzi, nel 1931 è il turno del libro autobiografico illustrato Nuovo per queste scene e, nel 1934, di Cento pupazzi di teatro.

Collaborò con Totò per l’allestimento degli spettacoli teatrali, disegnandone i costumi, oltre a ritrarlo in moltissime caricature relative a diversi film del “Principe della risata”, come "Fermo con le mani", "Animali pazzi", "San Giovanni decollato" e "L’allegro fantasma".

Perse la vita in un incidente stradale sull'Autostrada del Sole nei pressi di Cassino il 14 settembre 1967.

Opere

Un consistente numero delle opere di Onorato sono esposte nella Pinacoteca Comunale di Lucera. 


Caricature di Totò


Galleria grafica e stampa dell'epoca


Riferimenti e bibliografie: