Pantalena Gennaro

Gennaro Pantalena

(Napoli, 13 ottobre 1848 – Napoli, 23 maggio 1915) è stato un attore e impresario teatrale italiano.

Biografia

Pantalena fu un grande caratterista del teatro napoletano di fine Ottocento, grazie anche alla sua prorompente fisicità, fece parte delle compagnie dei più grandi attori-autori dell'epoca: Eduardo Scarpetta e Federico Stella. Verso la fine del XIX secolo mise su una propria compagnia, il suo repertorio svariò tra Salvatore Di Giacomo, Libero Bovio e Eduardo Minichini. Tra le sue grandi interpretazioni fu quella del marito in Assunta Spina di Di Giacomo, ruolo che fu poi interpretato al cinema da Eduardo de Filippo. Morirà nella sua Napoli all'età di 67 anni.

Il padre avrebbe preferito si dedicasse alla musica ma Gennaro preferì ben altra forma artistica e s'affacciò nel mondo del teatro in compagnie di grosso calibro, come quelle di Vincenzo Stella (fratello di Federico) e Nicola Alfieri. La sua recitazione forte e dai contorni marcati, lo portò nella compagnia del grande Federico Stella a recitare drammi di Eduardo Minichini. Attore eclettico e dalla figura imponente s'impose anche come caratterista nella compagnia di Eduardo Scarpetta al teatro San Carlino. Nel 1887, Gennaro Pantalena, fece compagnia a se, mettendo in scena al teatro Fenice: 'O bbuono marito fa 'a bbona mugliere, una riattazione de' I mariti di Torelli. Il successo fu clamoroso, in modo particolare per le critiche che ne ricevette, in modo particolare dagli aderenti al: Nuovo teatro dialettale d'arte, che videro in lui l'antagonista allo strapotere scarpettiano. Gennaro Pantalena, però, ritornò con Scarpetta in Miseria e nobiltà e 'A nanassa mietendo grandi successi. Nel 1905 ritentò di nuovo l'esperimento col teatro d'arte con testi di Bovio, Petriccione, Minichini e Salvatore Di Giacomo, per i quali interpretò Assunta Spina.


Galleria fotografica e stampa dell'epoca


Bibliografia

José Pantieri, Cinema e comicità in Italia, Roma, edizioni MICS, 1994.


Riferimenti e bibliografie:

"Tempo di Maggio: Teatro popolare del '900 a Napoli" (Nino Masiello), Tullio Pironti Editore, Napoli, 1994