Alfredo Rizzo

Alfredo Rizzo (Nizza, 29 settembre 1902 – Roma, 6 settembre 1991) è stato un attore, regista e sceneggiatore italiano. Attore di avanspettacolo e rivista, spesso insieme al fratello Carlo o con altri (soprattutto il grande Macario), assai noto negli anni d'oro del varietà (1930-1945), appare per la prima volta sul grande schermo nel 1939, con una breve caratterizzazione ne Lo vedi come sei... lo vedi come sei? di Mario Mattoli (è l'uomo che si trova una mosca nel piatto). Dal 1946 è interprete di moltissimi film, comici e drammatici, sempre in ruoli di fianco dove, solitamente, è uno stereotipato "cattivo" o antagonista di uno dei personaggi principali. Nel 1960 riprende a calcare le scene insieme al fratello Carlo. Assai longevo, lavora fino a tarda età (anche come autore di modeste commedie erotiche) con registi come Amendola, Mauri, Bruno Corbucci e Giovanni Grimaldi, ma anche con Federico Fellini che lo utilizza ben quattro volte.