Diana Lante

Diana Lante

Nome d'arte di Diana Lante Della Rovere (Modena, 6 maggio 1914 – ...), è stata un'attrice italiana.

Biografia

Attrice del tempo del cinema dei telefoni bianchi, in particolare è stata attiva nel cinema italiano fra il 1934 e la prima metà degli anni 1950. Ha fatto una ultima breve ricomparsa sugli schermi nel 1970. Debuttò con due film dal sapore melodrammatico: La cieca di Sorrento e La marcia nuziale.



Filmografia

La cieca di Sorrento, regia di Nunzio Malasomma (1934)
La marcia nuziale, regia di Mario Bonnard (1934)
Casta Diva, regia di Carmine Gallone (1935)
L'albergo della felicità, regia di Giuseppe Vittorio Sampieri (1935)
Re burlone, regia di Enrico Guazzoni (1935)
Lo squadrone bianco, regia di Augusto Genina (1936), non accreditata
Scipione l'Africano, regia di Carmine Gallone (1937)
Nina, non far la stupida, regia di Nunzio Malasomma (1937)
Ettore Fieramosca, regia di Alessandro Blasetti (1938)
Giuseppe Verdi, regia di Carmine Gallone (1938)
Il destino in tasca, regia di Gennaro Righelli (1938)
La mazurka di papà, regia di Oreste Biancoli (1938)
L'allegro cantante (Das Abenteuer geht weiter), regia di Carmine Gallone (1939)
La prima donna che passa, regia di Max Neufeld (1940)
Vento di milioni, regia di Dino Falconi (1940)
47 morto che parla, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1950)
L'ultima sentenza, regia di Mario Bonnard (1951)
Luna rossa, regia di Armando Fizzarotti (1951)
L'ingiusta condanna, regia di Giuseppe Masini (1952)
I figli non si vendono, regia di Mario Bonnard (1952)
Carne inquieta, regia di Silvestro Prestifilippo, Carlo Musso (1952)
Tradita, regia di Mario Bonnard (1954)
I pappagalli, regia di Bruno Paolinelli (1956)
Storia di una donna, regia di Leonardo Bercovici (1970)