Dov'è la libertà? un lavoro a sei mani

Dov'è la libertà? (1952). Si tratta di uno dei film più travagliati di Totò, poiché, dopo aver girato alcune scene, Rossellini si disinteressò della pellicola. L'opera fu completata dopo circa un anno principalmente da Mario Monicelli (cosa smentita dal regista a Sebastiano Mondadori), con alcune scene affidate anche a Lucio Fulci; addirittura le inquadrature finali risultano essere state girate da Federico Fellini. Nonostante questo, Rossellini risulta essere l'unico regista accreditato del film.

Nella foto Franca Faldini, Roberto Rossellini e Totò