Grazia Maria Spina (Maria Grazia Spinazzi)

Grazia Maria Spina

Maria Grazia Spinazzi, nota come Grazia Maria Spina (Venezia, 3 giugno 1936), è una pittrice e attrice teatrale, cinematografica e televisiva italiana.

Biografia

Dopo gli esordi al Teatro Stabile di Trieste, debuttò alla Fenice di Venezia con Vittorio Gassman. La sua carriera teatrale si è svolta poi in particolare a Roma (Teatro Piccolo Eliseo) e Genova (Teatro Stabile), con un vasto repertorio comprendente Goldoni e un gran numero di autori celebri.

Ha interpretato decine di film e ha partecipato a decine di trasmissioni televisive, ed ha posato nuda nell'ottobre 1970 per la rivista Playmen. Dal 1991 si dedica solo alla pittura. Nel 1997 riceve l'onorificenza di Commendatore.


Galleria fotografica

Foto: Getty Images


Teatro e commedia musicale

Il Carrozzone diretto da Fantasio Piccoli, 1955
Un curioso accidente di C. Goldoni
Avevo più stima dell'idrogeno di C. Terron
La bottega del caffè di Carlo Goldoni, regia di Carlo Lodovici
Assassinio nella cattedrale di Thomas Eliot, regia di Franco Enriquez
I giorni della vita di W. Saroyan , regia di Franco Enriquez
Ornifle di J. Anouilh, con Vittorio Gassman (1957)
Don Jack di Luciano Salce (1957)
Sud di Julien Green
Da giovedì a giovedì di Aldo De Benedetti,
Un uomo come gli altri di A. Salacrou
Il marito in collegio di Giovanni Guareschi (1961)
Pericle, principe di Tiro di William Shakespeare (1961)
Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, regia di Franco Enriquez (1961)
Quaranta ma non li dimostra, regia di Peppino De Filippo (1963)
Tutto per bene di Luigi Pirandello, regia di Maner Lualdi (1965)
Viva la muerte di Salvador de Madariaga
L'anfitrione di Tito Maccio Plauto (1966)
La raganella di Charles Dyer (1967)
Una delle ultime sere di carnovale di Carlo Goldoni, regia di Luigi Squarzina (1968)
Processo a Gesù di Diego Fabbri, regia di Orazio Costa (1969)
Don Jil dalle calze verdi di Tirso de Molina, regia di L. Chiavarelli (1977)
Come tu mi vuoi di Luigi Pirandello, regia di L. Chiavarelli (1977)
Spirito allegro di Noel Coward (1979)
Le nozze di Figaro di Beaumarchais, regia di Ugo Gregoretti (1982)
La putta onorata di Carlo Goldoni, regia di Marco Sciaccaluga (1986)
La buona moglie di Carlo Goldoni, regia di Marco Sciaccaluga (1987)
La Cortigiana di P. Aretino, regia di R. Guicciardini (1988)
Rumors di Neil Simon, regia di Gianfranco De Bosio (1989)
L'ultimo degli amanti focosi di Neil Simon, regia di Nanni Loy (1990)
La capannina di Andrè Roussin, regia di Antonio Salines (1991)

Filmografia

Cinema

Promesse di marinaio, regia di Turi Vasile (1958)
Uomini e nobiluomini, regia di Giorgio Bianchi (1959)
Film “La Bibbia” di John Huston. Grazia Maria Spina (ruolo della figlia di Lot)
Juke box - Urli d'amore, regia di Mauro Morassi (1959)
La cento chilometri, regia di Giulio Petroni (1959)
I cosacchi, regia di Giorgio Rivalta e Viktor Tourjansky (1960)
Il peccato degli anni verdi, regia di Leopoldo Trieste (1960)
I piaceri del sabato notte, regia di Daniele D'Anza (1960)
Drakut il vendicatore, regia di Luigi Capuano (1961)
Pugni pupe e marinai, regia di Daniele D'Anza (1961)
La tigre dei sette mari, regia di Luigi Capuano (1962)
Il figlio dello sceicco, regia di Mario Costa (1962)
Zorro alla corte di Spagna, regia di Luigi Capuano (1962)
Ursus e la ragazza tartara, regia di Remigio del Grosso (1962)
Zorro e i tre moschettieri, regia di Luigi Capuano (1963)
Il successo, regia di Mauro Morassi (1963)
Zorro contro Maciste, regia di Umberto Lenzi (1963)
Il duca nero, regia di Pino Mercanti (1963)
Bagnino Lover, episodio di La donna degli altri è sempre più bella, regia di Marino Girolami (1963)
Maciste contro i mongoli, regia di Domenico Paolella (1964)
Un delitto quasi perfetto, episodio di Le tardone, regia di Marino Girolami e Javier Setó (1964)
Lasciate sparare... chi ci sa fare (Laissez tirer les tireurs), regia di Guy Lefranc (1964)
Queste pazze, pazze donne, regia di Marino Girolami (1964)
Totò contro il pirata nero, regia di Fernando Cerchio (1964)
Veneri al sole, regia di Marino Girolami (1965)
Altissima pressione, regia di Enzo Trapani (1965)
Io, io, io... e gli altri, regia di Alessandro Blasetti (1965)
La rivolta dei barbari, regia di Guido Malatesta (1965)
La Bibbia (The Bible: In the Beginning...), regia di John Huston (1966)
Fermate il mondo... voglio scendere!, regia di Giancarlo Cobelli (1968)
I 2 magnifici fresconi, regia di Marino Girolami (1969)
La calandria, regia di Pasquale Festa Campanile (1972)
Rugantino, regia di Pasquale Festa Campanile (1973)
La madama, regia di Duccio Tessari (1975)
Napoli violenta, regia di Umberto Lenzi (1976)
Dimmi che fai tutto per me, regia di Pasquale Festa Campanile (1976)
Il ritorno di Casanova, regia di Pasquale Festa Campanile (1979)

Televisione

La bella addormentata, regia di Eros Macchi (1963)
1971, “Il Corsaro” di M. Achard, regia di A. G. Majano.
La signora delle camelie di A. Dumas, regia di Daniele D'Anza
La vita degli altri, regia di Claudio Fino
Aprite, Polizia (miniserie), regia di Daniele D'Anza
Non ti conosco più, regia di Guglielmo Morandi
Mamouret, regia di Guglielmo Morandi
Il Novelliere: Il dono dei Magi, regia di Daniele D'Anza
Le avventure di Nicola Nickleby, regia di Daniele D'Anza (1958)
Il povero fornaretto di Venezia, regia di Mario Landi (1958)
Da giovedì a giovedì, regia di Guglielmo Morandi
Il fu Mattia Pascal, regia di Daniele D'Anza (1960)
Vita col padre e con la madre, regia di Daniele D'Anza (1960)
Peppino al balcone, regia di Peppino De Filippo (1961)
La ragazza di fabbrica, regia di Leonardo Cortese (1962)
L'ospite gradito, regia di Romolo Siena (1962)
David Copperfield, regia di Anton Giulio Majano (1963)
Biblioteca di Studio Uno, regia di Antonello Falqui (1964)
Il grillo del focolare, regia di Carlo Di Stefano (1964)
La commedia degli errori, regia di Ruggero Jacobbi (1964)
La donna di fiori - Tenente Sheridan, regia di Anton Giulio Majano (1964)
La bella addormentata, regia di Eros Macchi (1965)
Lo squarciagola, regia di Luigi Squarzina (1966)
La base de tuto, regia di Carlo Lodovici (1969)
Il Corsaro, regia di Anton Giulio Majano (1971)
Il candelabro a sette fiamme, regia di Mario Ferrero (1974)
Chiunque tu sia, regia di Mario Foglietti (1977)
Il Passo falso, regia di Paolo Poeti (1983)

Disco

1967 Storie varie di cani di Enzo Grazzini Lette da Gino Cervi e Grazia Maria Spina

Radio

Le mille lire con Raffaele Pisu (1967)
A tavola con Goldoni (1993)
e molte commedie, tra cui Port-Royal di Henry de Montherlant

Onorificenze

Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana