Federico Clemente, Daniele Palmesi Mag 2016

ANTONIO BOSCO E TOTÒ

Uno dei più grandi cultori dell'arte di Antonio De Curtis, in arte Totò, nonché uno dei più grandi collezionisti

Antonio Bosco con Eduardo Clemente

Nella foto: Eduardo Clemente e Antonio Bosco

Ricordare Antonio Bosco è rinverdire un periodo artistico! Non servono tante parole per farlo ma solo essenziali parole, quelle che lui ripeteva con sapiente semplicità “raccontando” con l’intimo orgoglio di chi “veramente” sa, il suo grande sentimento colmo di ammirazione per Totò che fin dai primi anni della sua vita, ha eletto suo “Mito”. Con sacrifici personali e molta dedizione ma soprattutto con passione e approfondite ricerche ne ha saputo magnificare, oltre che portare a conoscenza di molti, la sua arte di quel canoro poeta che si è rivelato essere. A lui va anche riconosciuto il particolare merito di aver saputo dare alla Canzone napoletana classica una rinnovata ricchezza di espressione attraverso suoi grandi interpreti. Per tutto questo Antonio Bosco, persona umile ma di animo nobile, merita rispetto e il ricordo affettuoso di chi tutto questo lo condivide.

Michele Bosco

Un breve profilo di Antonio Bosco



Le testimonianze di stima per Antonio Bosco

Alcune foto di Antonio Bosco

I documenti

La stampa - In evidenza l'opera di Antonio Bosco

Il cofanetto contenente rare canzoni di Totò curato da Vincenzo Mollica con la preziosa collaborazione di Antonio Bosco