Franca Faldini, una donna generosa

La pubblicazione integrale del testamento di Franca Faldini


Franca Faldini

Solo chi ha conosciuto di persona Franca Faldini ne ha apprezzato, oltre l'intelligenza, l'alto livello di cultura e la bellezza, la sua innata generosità. Compagna di vita per 15 anni di Antonio de Curtis ha condiviso con lui gioie e dolori, ma una cosa amavano spontaneamente fare entrambi: aiutare gli esseri viventi più deboli, non importa se umani o animali. Solo i nobili d'animo e di spirito fanno del bene in forma anonima e senza clamore: è per questo motivo che, a poco più di un anno dalla scomparsa di Franca Faldini, voglio rendere pubblico il suo testamento omettendo, per motivi legati alla sfera privata, i nomi propri dei beneficiari. Voglio così rendere merito e memoria a questa donna, la sua enorme generosità e dedizione al suo prossimo, evidenziando le destinazioni dei suoi beni, rivolte in particolar modo ad Enti pubblici, ONLUS e Opere di beneficenza.
Avendo avuto personalmente il privilegio di intrattenere con lei per lungo tempo nella quotidianità un profondo rapporto di stima e di grande affetto reciproco più che decennale rimasto sempre vivo nel tempo (e dico questo con una punta di orgoglio!), memore della bella persona che è stata nell’animo, mi piace ricordarla evidenziando quanto grande sia stata la sua nobile generosità, innata e mai ostentata, avvertendo il dovere morale di confermarla ora che non è più tra noi, rendendole merito e riconoscenza per le sue ultime volontà.

Federico Clemente




Il testamento