Daniele Palmesi, Federico Clemente Nov 2015

Adolfo Geri

(Napoli, 28 agosto 1912 – Roma, 27 marzo 1988) è stato un attore e doppiatore italiano. Nato a Napoli da una famiglia di attori inizia a recitare sin da bambino in teatro e successivamente nel cinema, dove debutta nel 1933, nel film L'eredità dello zio buonanima, diretto da Amleto Palermi. Nel 1938, entra all'interno della Cooperativa di Doppiaggio di Roma che dal 1945 diventò la mitica CDC, divenendo in poco tempo una delle voci più ricorrenti. La sua voce brillante e disinvolta viene prestata a grandi nome dello schermo come Gene Kelly, Arthur Kennedy, Richard Widmark, e molti altri. Nel 1952, dopo aver doppiato Gene Kelly nel famoso musical Un americano a Parigi (1951), Adolfo Geri lasciò la CDC a causa di contrasti con alcuni colleghi trasferendosi al doppiaggio di film presso la O.D.I. Importante, per durata, la sua collaborazione alla prosa radiofonica dell'EIAR, poi RAI, dal 1936 fino agli anni settanta, presso la Compagnia di Prosa di Roma e soprattutto in quella di Firenze.