Adriana Asti

(Milano, 30 aprile 1931) è un'attrice italiana.

Biografia

Esordisce a teatro nel 1951 e ottiene il primo successo personale con una parte ne Il crogiuolo di Arthur Miller, diretta da Luchino Visconti, che più avanti le offrirà alcuni ruoli nei film Rocco e i suoi fratelli (la ragazza della lavanderia) e Ludwig (Lila Von Buliowski).
A teatro ha recitato in Santa Giovanna di George Bernard Shaw (1984), Giorni felici di Samuel Beckett (1985, 2010), La locandiera di Carlo Goldoni (1986) e il dramma Tre uomini per Amalia (1988). Vincitrice del premio Siae (1990) e del premio Duse (1993), nel 1999 ha scritto e interpretato Alcool. Nel 2000 ha interpretato in francese Ferdinando, un classico della drammaturgia degli anni ottanta.
Al cinema ha interpretato il ruolo della prostituta Amore in Accattone (1961) di Pier Paolo Pasolini, grande amico dell'attrice, e quello dell'affascinante zia del protagonista in Prima della rivoluzione (1964), di Bernardo Bertolucci, da lei sposato in prime nozze. Ha recitato in Il fantasma della libertà (1974), di Luis Buñuel; Un cuore semplice (1977) e Tosca e altre due (2003), entrambi di Giorgio Ferrara, fratello di Giuliano e suo attuale marito; Io, Caligola di Tinto Brass (1979), Bimba - È clonata una stella (2002), debutto cinematografico di Sabina Guzzanti; La meglio gioventù (2003) (con cui vince il suo terzo Nastro d'Argento e il Ciak d'Oro) e Quando sei nato non puoi più nasconderti (2005), entrambi di Marco Tullio Giordana; L'ultimo Pulcinella (2008), di Maurizio Scaparro.
Per la tv è stata tra i protagonisti della miniserie La famiglia Ricordi, con la regia di Mauro Bolognini (1995).

Galleria fotografica

Foto: Getty Images

Prosa teatrale

Elisabetta d'Inghilterra di Ferdinand Bruckner, regia di Giorgio Strehler, prima al Piccolo Teatro di Milano, il 21 novembre 1952.
Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello, regia di Vittorio Gassman, prima al Teatro Alfieri di Torino il 3 febbraio 1962.
Mito e libertà di autori vari, regia di Vittorio Gassman, prima al cinema Maestoso di Roma il 17 aprile 1962.
Les bonnes di Jean Genet, regia di Mario Missiroli, prima al Teatro Carignano di Torino, 16 febbraio 1980.
Giorni felici di Samuel Beckett, regia di Robert Wilson, debutto al 52° Festival dei Due Mondi di Spoleto, giugno 2010.

Prosa radiofonica RAI

L'allodola di Jean Anouilh, regia di Mario Ferrero, trasmessa il 12 marzo 1954.
Il Tartuffo di Molière, regia di Gianni Santuccio, Compagnia Stabile del Teatro Manzoni di Milano, trasmessa il 5 agosto 1956.

Prosa televisiva RAI

Partita a quattro di Nicola Manzari, regia di Silverio Blasi, trasmessa il 12 novembre 1954.
Il cuore e il mondo, regia di Mario Landi, trasmessa il 4 luglio 1958.
Giorgio Washington ha dormito qui, regia di Sandro Bolchi, trasmessa il 30 ottobre 1959.
La fiera della vanità di William Makepeace Thackeray, regia di Anton Giulio Majano.

Televisione

Sotto il divano, talk-show, fine anni '70.

Filmografia

Città di notte, regia di Leopoldo Trieste (1956)
Arrangiatevi, regia di Mauro Bolognini (1959)
Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti (1960)
Accattone, regia di Pier Paolo Pasolini (1961)
Giorno di paga, regia di Guidarino Guidi, episodio del film Cronache del '22 (1962)
Il disordine, regia di Franco Brusati (1962)
Prima della rivoluzione, regia di Bernardo Bertolucci (1964)
La fiera della vanità, sceneggiato televisivo, regia di Anton Giulio Majano (1967)
Più tardi Claire, più tardi..., regia di Brunello Rondi (1968)
I visionari, regia di Maurizio Ponzi (1968)
Che cosa sono le nuvole?, regia di Pier Paolo Pasolini, episodio del film Capriccio all'italiana, (1968)
Metti, una sera a cena, regia di Giuseppe Patroni Griffi (1969)
Una tarantola dalla pelle calda (Duett för kannibaler), regia di Susan Sontag (1969)
Homo Eroticus, regia di Marco Vicario (1971)
Come un uragano, miniserie TV, regia di Silverio Blasi (1971)
Paese di mare, film TV, regia di Salvatore Nocita (1972)
Anche se volessi lavorare, che faccio?, regia di Flavio Mogherini (1972)
D'amore si muore, regia di Carlo Carunchio (1972)
I Nicotera, miniserie TV, regia di Salvatore Nocita (1972)
La schiava io ce l'ho e tu no, regia di Giorgio Capitani (1972)
Le notti peccaminose di Pietro l'Aretino, regia di Manlio Scarpelli (1972)
Ludwig, regia di Luchino Visconti (1972)
Sabato sera dalle nove alle dieci, miniserie TV, regia di Ugo Gregoretti (1973)
Amore e ginnastica, regia di Luigi Filippo D'Amico (1973)
Paolo il caldo, regia di Marco Vicario (1973)
Il bambino scomparso, regia di Ruggero Deodato, episodio (1973) della serie TV All'ultimo minuto
Una breve vacanza, regia di Vittorio De Sica (1973)
La prova d'amore, regia di Tiziano Longo (1974)
Nipoti miei diletti, regia di Franco Rossetti (1974)
Il trafficone, regia di Bruno Corbucci (1974)
Il fantasma della libertà (Le fantôme de la liberté), regia di Luis Buñuel (1974)
La smagliatura (Der dritte drag), regia di Peter Fleischmann (1974)
Conviene far bene l'amore, regia di Pasquale Festa Campanile (1975)
Zorro, regia di Duccio Tessari (1975)
Per le antiche scale, regia di Mauro Bolognini (1975)
Un amore targato Forlì, regia di Riccardo Sesani (1976)
Chi dice donna dice donna, regia di Tonino Cervi (1976)
L'eredità Ferramonti, regia di Mauro Bolognini (1976)
Stato interessante, regia di Sergio Nasca (1977)
Gran bollito, regia di Mauro Bolognini (1977)
Maschio latino cercasi..., regia di Giovanni Narzisi (1977)
Un cuore semplice, regia di Giorgio Ferrara (1977)
Addavenì quel giorno e quella sera, miniserie TV, regia di Giorgio Ferrara (1979)
Caligola, regia di Tinto Brass (1979)
Action, regia di Tinto Brass (1979)
Il petomane, regia di Pasquale Festa Campanile (1983)
Il prete bello, regia di Carlo Mazzacurati (1989)
Chimère, regia di Claire Devers (1989)
La settima stanza (Siódmy pokój), regia di Márta Mészáros (1995)
Pasolini, un delitto italiano, regia di Marco Tullio Giordana (1995)
Les allumettes suédoises, miniserie TV, regia di Jacques Ertaud (1996)
Favola, film TV, regia di Fabrizio De Angelis (1996)
Il grande fuoco, miniserie TV, regia di Fabrizio Costa (1996)
Le cri de la soie, regia di Yvon Marciano (1996)
Dans un grand vent de fleurs, miniserie TV, regia di Gérard Vergez (1996)
Mange ta soupe, regia di Mathieu Amalric (1997)
Avvocati, serie TV, regia di Giorgio Ferrara (1998)
Una vita non violenta, regia di David Emmer (1999)
Nag la bombe, regia di Jean-Louis Milesi (2000)
Il buma, regia di Giovanni Massa (2002)
Bimba - È clonata una stella, regia di Sabina Guzzanti (2002)
Tosca e altre due, regia di Giorgio Ferrara (2003)
La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana (2003)
Quando sei nato non puoi più nasconderti, regia di Marco Tullio Giordana (2005)
Trailer for a Remake of Gore Vidal's Caligula, regia di Francesco Vezzoli (2005)
Karol, un Papa rimasto uomo, film TV, regia di Giacomo Battiato (2006)
Mes parents chéris, film TV, regia di Philomène Esposito (2006)
La pluie des prunes, film TV, regia di Frédéric Fisbach (2007)
L'ultimo Pulcinella, regia di Maurizio Scaparro (2008)
Impardonnables, regia di André Téchiné (2011)
Pasolini, regia di Abel Ferrara (2014)
Journal d'une femme de chambre, regia di Benoît Jacquot (2015)

Doppiaggio

Claudia Cardinale in I delfini, La ragazza con la valigia, Senilità
Norma Bengell in Mafioso
Emmanuelle Riva in Le ore dell'amore
Magali Noël in Amarcord
Claire Bloom in Il maestro di Vigevano
Bernice Steegers in La città delle donne
Stefania Sandrelli in La bella di Lodi
Lea Massari in I sogni nel cassetto
Marisa Allasio in Susanna tutta panna
Anna Maria Alberghetti in 10.000 camere da letto
Anouk Aimée in Le stagioni del nostro amore
Letícia Román in Un tentativo sentimentale

Note

^ Elenco Artisti Settore Audiovisivo Rappresentati da Nuovo IMAIE (al 31/01/2014) (PDF), su areasoci.nuovoimaie.it, IMAIE. URL consultato il 16 settembre 2015 (archiviato il 17 settembre 2015).