Aldo Tonti

(Roma, 2 marzo 1910 – Roma, 2 luglio 1988) è stato un direttore della fotografia italiano. Ha lavorato in 134 pellicole dal 1935 al 1979 ed ha vinto il Nastro d'argento alla migliore fotografia nel 1961 per Ombre bianche.[1]

Biografia

Fin da giovane sperimentò l'arte di fotografo ed iniziò la carriera cinematografica nel 1934 e raggiunse l'apice negli anni quaranta, diventando famosissimo con il film Ossessione di Luchino Visconti. Negli anni cinquanta Tonti lavorò al fianco di numerosi registi quali Alberto Lattuada, Marcello Pagliero e Roberto Rossellini operando nei film Il bandito, Il delitto di Giovanni Episcopo, Europa '51 e Guerra e pace di King Vidor.


Galleria fotografica

Foto: Getty Images, lombardiabeniculturali.it


Filmografia

Luciano Serra pilota, regia di Goffredo Alessandrini (1938)
Piccoli naufraghi, regia di Flavio Calzavara (1938)
L'eredità in corsa, regia di Oreste Biancoli (1939)
Abuna Messias, regia di Goffredo Alessandrini (1939)
Diamanti, regia di Corrado D'Errico (1939)
Sei bambine e il Perseo, regia di Giovacchino Forzano (1939)
Uragano ai Tropici, regia di Gino Talamo Pier Luigi Faraldo (1939)
Il pirata sono io!, regia di Mario Mattoli (1940)
Non me lo dire!, regia di Mario Mattoli (1940)
Voglio vivere così, regia di Mario Mattoli (1941)
Caravaggio, il pittore maledetto, regia di Goffredo Alessandrini (1941)
Cuori nella tormenta, regia di Carlo Campogalliani (1941)
Fari nella nebbia, regia di Gianni Franciolini (1941)
Il cavaliere di Kruja, regia di Carlo Campogalliani (1941)
Il cavaliere senza nome, regia di Ferruccio Cerio (1941)
Nozze di sangue, regia di Goffredo Alessandrini (1941)
Voglio vivere così, regia di Mario Mattoli (1941)
Bengasi, regia di Augusto Genina (1942)
Il mercante di schiave, regia di Duilio Coletti (1942)
La statua vivente, regia di Camillo Mastrocinque (1942)
Ossessione, regia di Luchino Visconti (1943)
L'abito nero da sposa, regia di Luigi Zampa (1945)
Abbasso la ricchezza!, regia di Gennaro Righelli (1946)
Il sole sorge ancora, regia di Aldo Vergano (1946)
Il delitto di Giovanni Episcopo, regia di Alberto Lattuada (1947)
Come persi la guerra, regia di Carlo Borghesio (1947)
Senza pietà, regia di Alberto Lattuada (1948)
Adamo ed Eva, regia di Mario Mattoli (1949)
Napoli Milionaria, regia di Vittorio De Sica (1951)
Europa '51, regia di Roberto Rossellini (1952)
I due derelitti, regia di Flavio Calzavara (1952)
La lupa, regia di Alberto Lattuada (1953)
I sette dell'Orsa maggiore, regia di Duilio Coletti (1953)
Cento anni d'amore, regia di Lionello De Felice (1954)
Fortunella, regia di Eduardo De Filippo (1957)
Le notti di Cabiria, regia di Federico Fellini (1957) con Otello Martelli
India, regia di Roberto Rossellini (1958)
Il gobbo, regia di Carlo Lizzani (1960)
Ombre bianche, regia di Nicholas Ray (1961) con Peter Hennessy
Agostino, regia di Mauro Bolognini (1962)
A... come assassino, regia di Angelo Dorigo (1966)
Combattenti della notte, regia di Melville Shavelson (1967)
I giovani tigri, regia di Antonio Leonviola (1967)
Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970)
Il debito coniugale, regia di Franco Prosperi (1970)
Ashanti, regia di Richard Fleischer (1979)
Crazy Joe, regia di Carlo Lizzani (1974)
Due cuori, una cappella, regia di Maurizio Lucidi (1975)
Quelle strane occasioni, regia di Nanni Loy, Luigi Magni, Luigi Comencini (1976) (episodio Italian superman, regia di Nanni Loy)

Note

^ Aldo Tonti - Awards