Daniele Palmesi, Federico Clemente Dic 2015

Amelia Perrella

È stata un'attrice caratterista o di secondo piano negli anni quaranta e cinquanta e sessanta.

Appare sullo schermo già nel 1942 nel film Luisa Sanfelice nella parte della domestica.

Dagli anni cinquanta la sua attività di caratterista a una maggiore continuità.

Nel 1950 appare in un ruolo minore nel film Il voto di Mario Bonnard.

Nel 1954 è Donna Carmela nella pellicola Napoli terra d'amore di Camillo Mastrocinque con il cantante e attore Giacomo Rondinella.

Nel 1956 appare nel film Ci sposeremo a Capri di Siro Marcellini.

Recita a fianco di Totò nella parte di Ida nel film Totò, Vittorio e la dottoressa sempre di Mastrocinque con Vittorio De Sica e Abbe Lane.

La troviamo ancora accanto a Totò nel film Totò e Marcellino del 1958 di Antonio Musu nella parte della sora Amelia.

Nel 1959 è Laudonia nel film Simpatico mascalzone di Mario Amendola con Maurizio Arena e Carlo Campanini.

Sempre diretta da Amendola recita la suocera di Nino Taranto nel film Caravan petrol del 1960.

Nel 1961 recita accanto a Mina nel film Mina... fuori la guardia di Armando W. Tamburella nel ruolo della madre di Archimede.

Infine nel 1962 appare nel ruolo di Bianca Vinicio nel film Il cambio della guardia di Giorgio Bianchi e Sergio Leone con Fernandel e Gino Cervi.