Carla Macelloni

(Milano, 17 febbraio 1937 – Grottaferrata, 23 marzo 2015[1]) è stata un'attrice italiana di cinema, teatro e televisione.

Biografia

Inizia da bambina a recitare alla radio, nella "Compagnia di Prosa" di Milano, in commedie e radiodrammi; una delle prime partecipazioni è quella in Casa di bambola, (1951).

Dalla recitazione molto frizzante e simpatica, prese parte ad una manciata di film, (memorabile la sua interpretazione in Anna di Brooklyn, 1958, di Vittorio De Sica), lavorando anche accanto a Totò, prima di cadere nell'oblio come altre colleghe.

Il 21 marzo del 1974, come riportato dal quotidiano "La Stampa"[2], mentre viaggiava su di una carrozza di prima classe a bordo di un treno che da Milano avrebbe dovuto portarla a Roma, all'altezza di Bologna, Carla Macelloni venne assalita da un giovane di 26 anni che tentò di violentarla. Ma la pronta reazione dell'attrice impedì che si verificasse il peggio: infatti, dopo una colluttazione, il giovane fuggì e la Macelloni, soccorsa, fu portata all'ospedale Sant'Orsola, e, dopo alcuni accertamenti, poté proseguire il suo viaggio senza significative conseguenze.

Attiva negli anni successivi principalmente in teatro e come soubrette in televisione, (recitò in numerosi sketch con Paolo Villaggio), dopo anni di silenzio è riapparsa al cinema ed in televisione con l'inizio del nuovo millennio, apparendo nel film Ti spiace se bacio mamma?, (2003) e nella serie televisiva Butta la luna, (2006), con protagonista Fiona May.

La trasmissione televisiva Stracult ha dedicato una retrospettiva alla sua carriera, servizio mandato in onda all'interno della puntata del 31 agosto 2010.

Prosa radiofonica RAI

Casa di bambola, di Henrik Ibsen, con Fernando Farese, Enrica Corti, Carla Macelloni, Giuseppe Caldani, Adriana Innocenti, Elio Jotta, Marisa Percivalle, regia di Enzo Ferrieri, giovedì 20 dicembre 1951, rete azzurra ore 21.


Galleria fotografica

Foto: Getty Images


Filmografia

Scampolo, regia di Mario Landi (1957)
Anna di Brooklyn, regia di Vittorio De Sica e Carlo Lastricati (1958)
Peg nel mio cuore, regia di Silverio Blasi (1958)
Valentina - una ragazza che ha fretta, regia di Vito Molinari (1959)
Totòtruffa 62, regia di Camillo Mastrocinque (1962)
La piccola cioccolataia, regia di Gianfranco Bettetini (1964)
Spiaggia libera, regia di Marino Girolami (1965)
Veneri in collegio, regia di Marino Girolami (1966)
Totò Ye Ye, regia di Daniele D'Anza (1967)
Betoldo Bertoldino e Cacasenno, regia di Marcello Baldi (1969)
Chi ha dormito nel mio letto?, regia di Dante Guardamagna (1974)
Piacere di piacere, regia di Luca Verdone (2002)
Ti spiace se bacio mamma?, regia di Alessandro Benvenuti (2003)

Programmi televisivi RAI

Proibito al pubblico, commedia con Leonardo Cortese, Renato Bonatti, Carla Macelloni, Sarah Ferrati, Andreina Paul, Vittorio Sanipoli, Raoul Grassilli, regia di Corrado Pavolini, trasmessa il 11 novembre 1955.
Giorni felici, di André Puset, con Paolo Ferrari, Fulvia Mammi, Elisa Pozzi, Paolo Carlini, Carla Macelloni, regia di Silverio Blasi, trasmessa il 24 febbraio 1956.
Lui e Lei, varietà presentato da Nino Taranto e Delia Scala, con Nino Besozzi, Gianni Agus, Ferruccio Amendola, Aldo Giuffré, Carla Macelloni, Sandra Mondaini, regia Vito Molinari, martedì 19 giugno 1956 ore 21,30.
Festival della famiglia Glagià, commedia con Vivi Gioi, Renato Navarrini, Carlo Ninchi, Elena De Melik, Camillo Pilotto, Olga Solbelli, Roberto Paoletti, Carla Macelloni, Concetta Tommino, regia di Carlo Lari, trasmessa il 2 giugno 1958.
Valentina, di Marcello Marchesi e Vittorio Metz, con Carla Macelloni, Alberto Lionello, Franco Scandurra, Gianni Agus, Isa Pola, Enrico Viarisio, regia di Vito Molinari, sceneggiato in 4 puntate dal 7 settembre 1958 al 28 settembre 1958.
Acqua e chiacchiere, commedia di Alfredo Testoni, con Mario Pisu, Ave Ninchi, Carla Macelloni, Marisa Fabbri, Francesco Mulè, Leo Gavero, Enzo Ranchetti, Pina Cei, Carlo Cataneo, Pina Renzi, Guido Verdiani, Narcisa Bonati, Alvaro Alvisi, Leda Negroni, regia di Romolo Siena, trasmessa lunedì 18 febbraio 1963, nel secondo programma, ore 21,15.
Butta la luna, con Fiona May, Chiara Conti, Giampaolo Morelli, Andrea Tidona, Toni Garrani, Anita Zagaria, Juliet Esey Joseph, Nino Frassica, regia di Vittorio Sindoni, sceneggiato in 8 puntate, trasmesso nel 2006 alle 21.10; ha interpretato la vicina di casa degli Argenzi.
Stracult, programma ideato da Marco Giusti e condotto dal rapper G-Max, trasmesso il 31 agosto 2010 alle ore 23.50.

Note

^ Addio a Carla Macelloni, sbarazzina della tv Iltempo.it
^ La Stampa - Consultazione Archivio