Daniele Palmesi, Federico Clemente Gen 2016

Dori Dorika

Nome d'arte di Dorotea Massa, spesso indicata anche come Dory Dorika (Odessa, 1º ottobre 1913 – Lariano, 1º gennaio 1996), è stata un'attrice russa cresciuta in Italia. Fu una bambina prodigio delle scene teatrali, per poi apparire anche in varie pellicole. Figlia di padre italiano e madre russa, si trasferì dalla natia Odessa a Milano quando aveva solo un anno. A nove cominciò ad apparire in teatro, creando già a quell'età un impareggiabile repertorio di macchiette. Dal 1920 fu considerata come una delle più note caratteriste in scena nel teatro italiano, sino a che, all'inizio degli anni cinquanta, spinta da problemi finanziari, decise di passare al cinema.

Il suo esordio sul grande schermo avvenne nella pellicola Come te movi, te fulmino!, (1958), di Mario Mattoli. In seguito Dori Dorika apparve in Signori si nasce (1960), sempre di Mario Mattoli ma soprattutto in Paolo il caldo (1973), di Marco Vicario, che le regalò uno dei ruoli più celebri della sua carriera. Le parti sostenute da Dori Dorika nella sua avventura cinematografica furono sostanzialmente piuttosto stereotipate, anche se l'attrice russa riuscì sempre a dar vita a indimenticabili figure di donne mature e grasse sull'orlo di una crisi di nervi.

Si ritirò in una villa sulla via Appia, a Roma, agli inizi degli anni ottanta, abbandonando le scene.