Print Friendly, PDF & Email

Enzo Maggio (Vincenzo Maggio)

All'anagrafe Vincenzo Maggio (Napoli, 10 ottobre 1902 – Napoli, 13 luglio 1978), è stato un attore e comico italiano.

Appartenente a una famiglia di attori, tutti napoletani, è il primogenito dei fratelli Maggio (Pupella, Rosalia, Dante, Beniamino).

Biografia

Dopo una lunga gavetta nei teatrini di avanspettacolo prima e durante la Seconda guerra mondiale, anche Enzo decide di dedicarsi al cinema seguendo le orme dei fratelli Dante e Beniamino che, finito il conflitto, debuttano sullo schermo. Anche Enzo inizia ad ottenere qualche ruolo consistente, ma senza raggiungere mai la popolarità dei fratelli. Interpreta comunque una notevole quantità di pellicole.

Pur frequentando assiduamente i set, ogni tanto ritorna in teatro, talvolta con i suoi fratelli come nella stagione 1955-1956 con Napoletani a Napoli di Murolo e, nella stagione 1956-1957, La Venere coi baffi di Amendola e Maccari e Girandola di successi di Vi-erre.

Non è da confondere con l'omonimo Vincenzo Maggio, stuntman presente (anche come attore, in piccoli ruoli) in diversi film con Bud Spencer e Terence Hill.

Filmografia

È arrivato il cavaliere, regia di Mario Monicelli e Steno (1950)
Vita da cani, regia di Mario Monicelli e Steno (1950)
Milano miliardaria, regia di Marcello Marchesi e Vittorio Metz (1951)
Lo sceicco bianco, regia di Federico Fellini (1952)
Rimorso, regia di Armando Grottini (1952)
Riscatto, regia di Marino Girolami (1953)
Lasciateci in pace, regia di Marino Girolami (1953)
Un marito per Anna Zaccheo, regia di Giuseppe De Santis (1953)
Siamo tutti inquilini, regia di Mario Mattoli (1953)
La passeggiata, regia di Renato Rascel (1953)
Cose da pazzi, regia di Georg Wilhelm Pabst (1954)
Se vincessi cento milioni, episodio Il tifoso, regia di Carlo Campogalliani e Carlo Moscovini (1953)
Prima di sera, regia di Piero Tellini (1953)
Tripoli, bel suol d'amore, regia di Ferruccio Cerio (1954)
Il grande addio, regia di Renato Polselli (1954)
Napoli piange e ride, regia di Flavio Calzavara (1954)
Graziella, regia di Giorgio Bianchi (1954)
Peppino e la vecchia signora, regia di Piero Ballerini (1954)
Il cantante misterioso, regia di Marino Girolami (1954)
Ulisse, regia di Mario Camerini (1954)
Cantando sotto le stelle, regia di Marino Girolami (1956)
I vagabondi delle stelle, regia di Nino Stresa (1956)
Due sosia in allegria, regia di Ignazio Ferronetti (1956)
La banda degli onesti, regia di Camillo Mastrocinque (1956)
Il terribile Teodoro, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
Ferdinando I° re di Napoli, regia di Gianni Franciolini (1959)
La scimitarra del Saraceno, regia di Piero Pierotti (1959)
Adua e le compagne, regia di Antonio Pietrangeli (1960)
Il mio amico Jekyll, regia di Marino Girolami (1960)
Caccia al marito, regia di Marino Girolami (1960)
Il re di Poggioreale, regia di Duilio Coletti (1961)
Che gioia vivere, regia di René Clément (1961)
Fantasmi a Roma, regia di Antonio Pietrangeli (1961)
Il segugio, regia di Bernard Rolland (1961)
Gli eroi del doppio gioco, regia di Camillo Mastrocinque (1962)
L'attico, regia di Gianni Puccini (1962)
D'Artagnan contro i 3 moschettieri, regia di Fulvio Tului (1963)
Zorro e i tre moschettieri, regia di Luigi Capuano (1963)
Sansone contro il corsaro nero, regia di Luigi Capuano (1963)
Il piombo e la carne, regia di Fred Wilson (1964)
Superseven chiama Cairo, regia di Umberto Lenzi (1965)
I soldi, episodio Lo scomparso, regia di Gianni Puccini e Giorgio Cavedon (1965)
Starblack, regia di Giovanni Grimaldi (1967)
I fantastici 3 Supermen, regia di Gianfranco Parolini (1967)
Nel sole, regia di Aldo Grimaldi (1967)
Fai in fretta ad uccidermi... ho freddo!, regia di Citto Maselli (1967)
Questi fantasmi, regia di Renato Castellani (1967)
Io non protesto, io amo, regia di Ferdinando Baldi (1967)
I due vigili, regia di Giuseppe Orlandini (1967)
I 2 deputati, regia di Giovanni Grimaldi (1969)
I clowns, regia di Federico Fellini (1970)
Er più - Storia d'amore e di coltello, regia di Sergio Corbucci (1971)
Rimase uno solo e fu la morte per tutti!, regia di Edoardo Mulargia (1971)
Il furto è l'anima del commercio!?..., regia di Bruno Corbucci (1971)
Quando gli uomini armarono la clava e... con le donne fecero din don, regia di Bruno Corbucci (1971)
Posate le pistole, reverendo, regia di Leopoldo Savona (1971)
Trinità e Sartana figli di..., regia di Mario Siciliano (1971)
Decameron '300, regia di Mauro Stefani (1972)
Gli altri racconti di Canterbury, regia di Mino Guerrini (1972)
Piedone lo sbirro, regia di Steno (1973)
Sette monache a Kansas City, regia di Marcello Zeani (1973)
Piedone a Hong Kong, regia di Steno (1975)
Primo amore, regia di Dino Risi (1978) (postumo)
La soldatessa alle grandi manovre, regia di Nando Cicero (1978) (postumo)

Doppiatori italiani

Gualtiero De Angelis in Fantasmi a Roma
Leonardo Severini in I 2 vigili
Gigi Reder in Primo amore
Sergio Fiorentini in La soldatessa alle grandi manovre