Daniele Palmesi, Federico Clemente Dic 2015

Franco Sportelli

(Napoli, 27 novembre 1908 – Napoli, 11 aprile 1970) è stato un attore italiano. Appartenente ad un'importante famiglia teatrale, esordì giovanissimo in teatro in ruoli comici. In seguito venne scritturato da Eduardo De Filippo.

Per il cinema italiano, a partire dagli anni cinquanta, ha partecipato a diversi film, in ruoli spesso da caratterista. Memorabile il suo personaggio del cameriere Vincenzo, nella commedia Miseria e nobiltà (1954) di Mario Mattoli, assieme a Totò e l'infido Enobarbo, traditore di Marco Antonio (interpretato da Totò) in Totò e Cleopatra[1].

Lavorò con registi del calibro di Giorgio Strehler, Giuseppe Patroni Griffi e Nanni Loy.