Gianni Bonagura (Gianfelice Bonagura)

All'anagrafe Gianfelice Bonagura (Milano, 27 ottobre 1925), è un attore e doppiatore italiano, attivo in cinema, radio, teatro e televisione.

Biografia

Debuttò alla fine degli anni quaranta nel teatro di prosa, interpretando opere della drammaturgia classica e pièce del teatro leggero contemporaneo, per registi quali Orazio Costa, Guido Salvini, Edmo Fenoglio, Mario Ferrero e Franco Zeffirelli.

Fu particolarmente attivo in radio tra gli anni cinquanta e sessanta, interpretando numerosi testi classici, drammi, commedie, romanzi sceneggiati e radiodrammi.

Al cinema trovò solo ruoli marginali che limitarono la sua notevole gamma recitativa ai cliché del caratterista esageratamente altezzoso e burlesco. Fra i suoi film: Audace colpo dei soliti ignoti (1959), Risate di gioia di Monicelli (1960), Detenuto in attesa di giudizio di Loy (1971) e Prestazione straordinaria di Rubini (1994).

Attivo anche sul piccolo schermo, doppiatore cinematografico (da Rod Steiger a Danny DeVito), continuò l'attività radiofonica anche negli anni settanta (fu Vittorio Emanuele III nell'Intervista impossibile di Giulio Cattaneo, 1974), e ottanta, soprattutto come lettore di opere di Dickens, Kafka, Prévert, Čechov e Jerome.

Nel 1970 partecipa assieme a Nino Manfredi alla registrazione di un 45 giri di propaganda elettorale per il Partito Socialista Italiano, in occasioni delle elezioni amministrative. Si tratta di uno split sul cui lato A i due attori danno vita allo sketch comico Dialogo tra due elettori al di sopra di ogni sospetto, e sul cui lato B è invece incisa la canzone di Anna Casalino con l'orchestra di Bruno Canfora Noi siamo.[1]

È un apprezzato lettore/dicitore dei sonetti romaneschi di Giuseppe Gioachino Belli.


Galleria fotografica

Foto: Diomedia


Filmografia

Attore

Cinema

Contro la legge, regia di Flavio Calzavara (1950)
Clandestino a Trieste, regia di Guido Salvini (1951)
Non scherzare con le donne, regia di Giuseppe Bennati (1955)
Femmine tre volte , regia di Steno (1957)
Susanna tutta panna, regia di Steno (1957)
Carmela è una bambola, regia di Gianni Puccini (1958)
Audace colpo dei soliti ignoti, regia di Nanni Loy (1959)
L'impiegato, regia di Gianni Puccini (1960)
A porte chiuse, regia di Dino Risi (1960)
Le pillole di Ercole, regia di Luciano Salce (1960)
Le signore, regia di Turi Vasile (1960)
Risate di gioia, regia di Mario Monicelli (1960)
La commare secca, regia di Bernardo Bertolucci (1962)
I cuori infranti, regia di Vittorio Caprioli, Gianni Puccini (1963)
Marcia nuziale, regia di Marco Ferreri (1965)
I soldi, regia di Gianni Puccini e Giorgio Cavedon (1965)
Che notte ragazzi, regia di Giorgio Capitani (1966)
Vita di Cavour, regia di Piero Schivazappa (1967)
La notte è fatta per... rubare, regia di Giorgio Capitani (1968)
La corsa del secolo, regia di Alex Joffè (1968)
Detenuto in attesa di giudizio, regia di Nanni Loy (1971)
La schiava io ce l'ho e tu no, regia di Giorgio Capitani (1972)
La Tosca, regia di Luigi Magni (1973)
La polizia sta a guardare, regia di Roberto Infascelli (1973)
Il figlioccio del padrino, regia di Mariano Laurenti (1973)
La pupa del gangster, regia di Giorgio Capitani (1974)
La guerra al tavolo della pace - La conferenza di Yalta (1975)
Segni particolari: bellissimo, regia di Castellano e Pipolo (1983)
Sono un fenomeno paranormale, regia di Sergio Corbucci (1985)
Grandi magazzini, regia di Castellano e Pipolo (1986)
Mia moglie è una bestia, regia di Castellano e Pipolo (1988)
Tre colonne in cronaca, regia di Carlo Vanzina (1989)
In nome del popolo sovrano, regia di Luigi Magni (1990)
Prestazione straordinaria, regia di Sergio Rubini (1994)
Ladri si nasce, regia di Pier Francesco Pingitore (1997)
Ferdinando e Carolina, regia di Lina Wertmüller (1998)
Due e mezzo compreso il viaggio, regia di Arrigo Benedetti (2002) - Cortometraggio

Televisione

L'Alfiere (1956), miniserie
Giallo club. Invito al poliziesco (1960), serie televisiva
L'adorabile Giulio (1961), film per la televisione
Giosfatte Talarico (1961), film per la televisione
Za-bum (1964), miniserie
Questa sera parla Mark Twain (1965), miniserie
Serata con Cesare Pavese (1967), film per televisione
L'affare Kubinsky (1967), film per la televisione
I promessi sposi (1967), miniserie
Totò Ye Ye, regia di Daniele D'Anza (1967), film per la televisione
Sherlock Holmes (1968), miniserie
Nero Wolfe (1969), serie televisiva
Le donne balorde (1970), serie televisiva
Il laccio rosso (1971), film per la televisione
Sì, vendetta...(1974), miniserie
Disonora il padre (1978), miniserie
Lapo erzählt... (1981), serie televisiva
Great Performances (1983), serie televisiva
Ladri si nasce (1997), film per la televisione
Padre Pio, regia di Carlo Carlei (2000), miniserie

Doppiatore

Cinema

Danny DeVito in All'inseguimento della pietra verde, Il gioiello del Nilo, La guerra dei Roses, Get Shorty, The Big Kahuna, Be Cool
Ian Holm in Loch Ness, Beautiful Joe, La vera storia di Jack lo squartatore, The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo
Mel Brooks in Essere o non essere, Dracula morto e contento, Svitati, Che vita da cani!, La pazza storia del mondo
Philip Stone in Shining, Barry Lyndon, Arancia meccanica
Donald Pleasence in Costretto ad uccidere, Halloween - La notte delle streghe
Sydney Lassick in Qualcuno volò sul nido del cuculo, Carrie - Lo sguardo di Satana
Anthony Zerbe in Matrix Reloaded, Matrix Revolutions
Ian McDiarmid in Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma
David Niven in Invito a cena con delitto
Walter Matthau in Genio per amore
John Mills in Operazione Crossbow
John Neville in Spider
Martin Landau in Edtv
Peter Boyle in Danko
Mickey Rooney in Elliott il drago invisibile
James Cagney in Ragtime
Danny Aiello in City Hall
Harris Yulin in Ghostbusters II, Hurricane - Il grido dell'innocenza
Marty Feldman in Frankenstein Junior, Il fratello più furbo di Sherlock Holmes
Marcello Morante in Il Vangelo secondo Matteo
James Mason in Il verdetto
Denis Arndt in Basic Instinct
Herb Edelman in A piedi nudi nel parco
John DiSanti in Condannato a morte per mancanza di indizi
Tony Randall in Abbasso l'amore
Bill Macy in L'occhio privato
David Warner in Planet of the Apes - Il pianeta delle scimmie

Animazione

Zio Reginaldo in Gli Aristogatti
Snoops in "Bianca e Bernie"

Radio

Il bugiardo di Goldoni (1951, regia di Morandi)
I dialoghi di Platone (1953, regia di Masserano Taricco)
Corruzione a Palazzo di giustizia di Betti (1953, regia di Majano)
Re Orso di Boito (1958, regia di Sermonti)
Otello di Shakespeare (1960) regia di Masserano Taricco
Il misantropo di Molière (1961, regia di Bollini)
La conversazione di Mauriac (1966, regia di Bandini)
Il tulipano nero di Dumas (1968, regia di Benedetto)
I nuovi avari di Luzi (1953, regia di Majano)
La contadina furba di Lodovici (1958, regia di Meloni)
Vicino e difficile di Squarzina (1960, regia di Giuranna)
Il lupo perde il pelo di Perrini (1963, regia di Masserano Taricco)
Rosso e nero n° 2 di Antonio Amurri, Faele, Ricci e Romano, regia di Riccardo Mantoni, trasmesso nel 1955 e 1956.
Orazio, quasi quotidiano di satira e costume condotto da Gianni Bonagura, orchestra diretta da Franco Riva, regia Massimo Ventriglia, programma nazionale 1976.
Giovanna e i suoi giudici di Thierry Maulnier, regia di Guido Salvini, trasmessa il 1º novembre 1951.
Faust di Wolfgang Goethe, regia di Corrado Pavolini, trasmessa il 14 ottobre 1953.
La sera del sabato di Guglielmo Giannini, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 25 febbraio 1955.
Barnstable di James Saunders regia Sandro Rossi, trasmessa il 9 gennaio 1976.

Teatro

Il ventaglio di Carlo Goldoni, regia di Alfredo Zennaro, Teatro Quirino di Roma, 15 aprile 1947.
I sette re di Roma di Garinei e Giovannini.
L'attenzione di Alberto Moravia, regia di Edmo Fenoglio, prima al Teatro Eliseo a Roma 14 giugno 1967.

Discografia parziale

1970 - Nino Manfredi con Gianni Bonagura Dialogo tra due elettori al disopra di ogni sospetto/Anna Casalino Noi siamo (Partito Socialista Italiano, PSI 1, 7")

Note

^ (EN) Nino Manfredi con Gianni Bonagura/Anna Casalino – Dialogo tra due elettori al disopra di ogni sospetto/Noi siamo, su Discogs, Zink Media.