Giulio Marchetti

(Barcellona, 9 giugno 1911 – Roma, 1º dicembre 1993) è stato un attore italiano di teatro e cinema, nonché conduttore televisivo. Nato in Spagna, ma presto trasferitosi in Italia, proveniva da una famiglia di artisti. Il bisnonno era il celebre compositore Filippo Marchetti ed il padre Adriano era direttore artistico di operette e riviste. Compiuti gli studi a Bologna, iniziò a frequentare il palcoscenico, divenendo un attore di varietà; negli anni quaranta approdò al mondo della rivista e successivamente a quello del cinema, ma sempre con parti di secondo piano. Grande popolarità arrivò con Giovanna, la nonna del Corsaro Nero, sceneggiato televisivo andato in onda dal 1961 al 1966, in cui Giulio Marchetti rivestì il ruolo del maggiordomo Battista, recitando accanto alla coppia Anna Campori - Pietro De Vico.
Ininterrottamente dal 1965 al 1977 condusse l'edizione in italiano del programma televisivo Giochi senza frontiere, competizione agonistica fra città di alcune nazioni europee, e la versione natalizia Giochi sotto l'albero dal 1971 al 1975. Fu pure telecronista per la RAI (fino al 1978) del Concerto di Capodanno di Vienna trasmesso in Eurovisione in quanto era conoscitore oltre che della lingua spagnola anche di quella tedesca.
Nel 1975 prese parte allo show televisivo Macario uno e due al fianco di Erminio Macario.
Dopo la sua scomparsa nel 1993 Giulio Marchetti è stato tumulato nel cimitero di Borgo Hermada, una frazione del comune di Terracina, località laziale del Tirreno dove spesso l'attore-conduttore trascorreva i suoi periodi estivi. Nello stesso cimitero si trova anche Trude Kesner, moglie dell'attore.