Daniele Palmesi, Federico Clemente Nov 2015

Giuseppe Rinaldi

(Roma, 14 settembre 1919 – Roma, 15 dicembre 2007) è stato un attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano. Giuseppe Rinaldi, detto Peppino, dopo il debutto cinematografico, appena ventenne, nella commedia I grandi magazzini, diretta da Mario Camerini (1939), a partire dalla fine degli anni quaranta ha dedicato la sua vita soprattutto al doppiaggio, lavorando per la celebre società C.D.C. (Cooperativa Doppiatori Cinematografici).
Dotato di una voce duttile e squisitamente profonda, ha doppiato attori come Marlon Brando, Rock Hudson, Jack Lemmon, Paul Newman, Peter Sellers, Van Johnson, Frank Sinatra, Glenn Ford, Richard Burton, George Peppard, Burt Lancaster, Charles Bronson, Kirk Douglas, Gregory Peck, Roger Moore, Max von Sydow, James Dean, Peter O'Toole, William Holden, Christopher Plummer, Michael Caine, Charlton Heston, Mario Merola.
Nel 1995, gli viene conferito il premio per doppiatori Leggio d'Oro alla carriera.
Ha lavorato fino al 1997. È morto a Roma, dopo una lunga malattia, il 15 dicembre 2007, all'età di 88 anni. Assieme al collega Emilio Cigoli, è ritenuto il più grande doppiatore italiano di sempre.
Rinaldi si è sposato due volte: la prima con l'attrice Marina Dolfin, figlia del celebre soprano Toti Dal Monte, da cui ha avuto due figli: Massimo e Antonella; la seconda volta con l'attrice Maria Pia Casilio, da cui ha avuto una figlia: Francesca. Tutti i suoi figli sono doppiatori.