Lianella Carell

(Roma, 6 maggio 1927 – Roma, 22 dicembre 2000) è stata una giornalista, attrice e scrittrice italiana. La Carell, giovane giornalista e scrittrice, lavora, tra l'altro, alla Radio Rai di Roma, scrivendo brevi copioni per trasmissioni di carattere culturale, frequenta gli artisti e il mondo dello spettacolo della capitale, nel 1948 incontra Vittorio De Sica per una intervista, proprio nel momento in cui il regista è alla ricerca della protagonista di Ladri di biciclette. Immediatamente dopo aver effettuato un provino di fronte alla cinepresa, viene scritturata per la parte di Maria, sarà questa partecipazione, del tutto convincente, a renderla famosa in breve tempo. Partecipa successivamente a 16 pellicole, ma in nessuna di queste troverà il successo del primo film, nel 1958 abbandona definitivamente il cinema come attrice, continuando però la sua professione di scrittrice e sceneggiatrice, nel 1956 pubblica il romanzo La pellicana. Alla Rai continua a lavorare sino agli anni 90, curando programmi di vario genere, sia come autrice che come presentatrice, è coautrice dei testi della maggior parte degli spettacoli televisivi di Raffaella Carrà. Muore a Roma nel 2000.