Lina Alberti

Anna Lina Alberti è stata un'attrice italiana.

Biografia

Dopo una lunga gavetta in teatro, che l'ha vista impegnata sui palcoscenici sin dalla tenera età di sei anni[senza fonte], ha svolto un'intensa attività cinematografica dagli anni sessanta sino agli anni ottanta. Caratterista di notevole mole, ha fatto alcune brevi apparizioni anche in film di buon livello, come Lo smemorato di Collegno (1962), di Sergio Corbucci, Che fine ha fatto Totò Baby? (1964), di Ottavio Alessi e I clowns (1971), di Federico Fellini, dove è la madre di Alvaro Vitali.

Filmografia

Cinema

Il terrore dei mari, regia di Domenico Paolella (1961)
Lo smemorato di Collegno, regia di Sergio Corbucci (1962)
Il comandante, regia di Paolo Heusch (1963)
Che fine ha fatto Totò Baby?, regia di Ottavio Alessi (1964)
Jim il primo, regia di Sergio Bergonzelli (1964)
La ragazzola, regia di Giuseppe Orlandini (1965)
Scusi, lei è favorevole o contrario?, regia di Alberto Sordi (1966)
La verità difficile, regia di Sergio Pastore (1968)
Professione bigamo, regia di Franz Antel (1969)
Fellini Satyricon, regia di Federico Fellini (1969)
Block-notes di un regista, regia di Federico Fellini (1969)
Terzo Canale - Avventura a Montecarlo, regia di Giulio Paradisi (1970)
Un apprezzato professionista di sicuro avvenire, regia di Giuseppe De Santis (1971)
I clowns, regia di Federico Fellini (1971)
Scansati... a Trinità arriva Eldorado, regia di Demofilo Fidani, Diego Spataro e Joe D'Amato (1972)
Sollazzevoli storie di mogli gaudenti e mariti penitenti - Decameron nº 69, regia di Joe D'Amato (1972)
Come fu che Masuccio Salernitano, fuggendo con le brache in mano, riuscì a conservarlo sano, regia di Silvio Amadio (1973)
Novelle licenziose di vergini vogliose, regia di Joe D'Amato (1973)
Holocaust parte seconda: i ricordi, i deliri, la vendetta, regia di Angelo Pannacciò (1980)

Televisione

Scaramouche, di Daniele D'Anza (1965)
Il giornalino di Gian Burrasca, di Lina Wertmüller (1965)
Le inchieste del commissario Maigret, di Mario Landi (1966)
Tre donne: L'automobile, di Alfredo Giannetti (1971)

Curiosità

Nel film Il vedovo (1959), di Dino Risi, il marchese Stucchi (Livio Lorenzon), leggendo da un quotidiano i nomi delle persone decedute nel disastroso incidente ferroviario in cui si crede sia morta anche Elvira Almiraghi (Franca Valeri), menziona casualmente una certa Anna Lina Alberti.