Marcello Marchesi

marcello_marchesi2

Regista, autore, comico, regista, sceneggiatore paroliere e cantautore italiano.

Milano, 14 aprile 1912 – Cabras, 19 luglio 1978

 

marcello_marchesi3

Ricordato per le sue battute sospese fra il surreale e il satirico (gli aforismi del quale fu maestro Achille Campanile), come ad esempio "voglio che la morte mi trovi ancora vivo.."; condusse alcune trasmissioni televisive di successo come Il signore di mezza età e Alta pressione.
Ricorda il critico televisivo Aldo Grasso che «di Marcello Marchesi furono alcuni dei più famosi slogan di Carosello, divenuti quasi proverbiali: "Non è vero che tutto fa brodo!", "Il signore sì che se ne intende", "Con quella bocca può dire ciò che vuole", "Il brandy che crea un'atmosfera", "Per dindirindina che equivoco... Falqui: basta la parola!", e tanti altri». [1]
Fu tra gli autori della rivista umoristica Bertoldo, pubblicata dal 1936 dalla Rizzoli.
Al cinema ebbe una fortunatissima collaborazione con Vittorio Metz e Dino Verde come sceneggiatore di una lunga serie di pellicole, e come regista, in trio con Metz e Marino Girolami di sette film, tra cui Sette ore di guai (1951), con Totò,Campanini e Celano.
Verso la fine degli anni 30 inizia la sua collaborazione, come autore di testi e di programmi, per le reti radiofoniche EIAR di Radio Roma, dove collabora con altri autori come Federico Fellini. In questo periodo Marchesi è uno dei pochissimi cantanti di jazz italiani, e di un certo successo; rari, perché la pratica del jazz era clandestina in quanto proibita dal regime fascista.
Celebri sono le sue traduzioni dei primi albi pubblicati in Italia di Asterix, personaggio dei fumetti creato da René Goscinny e Albert Uderzo. È lui l'ideatore della versione italiana della nota frase di Obelix «Ils sont fous ces Romains», resa con «Sono Pazzi Questi Romani», il cui acrostico è SPQR.
Marchesi è stato anche autore di canzoni: le più note sono sicuramente Bellezze in bicicletta, del 1951, su musica di Giovanni D'Anzi, contenuta nella colonna sonora dell'omonimo film di Carlo Campogalliani, portata al successo da Silvana Pampanini, che ha avuto molte reincisioni, Ho soffrito per te, successo di Cochi e Renato ed Enzo Jannacci e Taratapunziè, sigla di Canzonissima nel 1972, cantata da Loretta Goggi; lo stesso Marchesi si è dilettato qualche volta ad inciderle, ad esempio Bella tardona, presentata nel 1963 nello spettacolo televisivo Il signore di mezza età.
Convisse con Enrica Sisti, sua governante sarda, che sposò due mesi prima della nascita del figlio avuto da lei.
Durante una vacanza in Sardegna, mentre stava nuotando nel mare di San Giovanni di Sinis, comune di Cabras nei pressi di Oristano, venne scagliato da una fortissima onda contro uno scoglio, batté violentemente la testa e morì sul colpo. Aveva poco meno di 66 anni.

 

Le principali canzoni scritte da Marcello Marchesi

AnnoTitoloAutori del testoAutori della musicaInterpreti
1951 Bellezze in bicicletta Marcello Marchesi Giovanni D'Anzi Silvana Pampanini
1962 Il primo whisky Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Gianni Morandi
1962 Che me ne faccio del latino Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Gianni Morandi
1963 Bella tardona Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Marcello Marchesi
1963 Sono vivo Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Marcello Marchesi
1966 Ho soffrito per te Marcello Marchesi e Leo Chiosso Enzo Jannacci Cochi & RenatoEnzo Jannacci
1968 Ok Carola Marcello Marchesi, Italo Terzoli ed Enrico Vaime Gorni Kramer Ric & Gian
1972 Taratapunziè Marcello Marchesi e Dino Verde Enrico Simonetti e Pippo Baudo Loretta Goggi

 

marcello_marchesi

Filmografia (parziale)
 

Regista e sceneggiatore
1951 - Milano miliardaria
1951 - Sette ore di guai
1951 - Il mago per forza, diretto insieme a Marino Girolami e Vittorio Metz
1952 - Lo sai che i papaveri, diretto insieme a Vittorio Metz
1952 - Noi due soli, diretto insieme a Vittorio Metz e Marino Girolami


Sceneggiatore
1940 - Il pirata sono io!, regia di Mario Mattoli

1940 - Non me lo dire! in collaborazione con Vittorio Metz e Steno, regia di Mario Mattoli
1942 - Catene invisibili, regia di Mario Mattoli
1942 - Labbra serrate, regia di Mario Mattoli
1945 - Circo equestre Za-bum, regia di Mario Mattoli
1945 - Tutta la città canta, regia di Riccardo Freda
1949 - Signorinella, regia di Mario Mattoli
1949 - Adamo ed Eva, regia di Mario Mattoli
1950 - È arrivato il cavaliere in collaborazione con Vittorio Metz, regia di Mario Monicelli e Steno
1951 - Bellezze in bicicletta, regia di Carlo Campogalliani
1951 - Una bruna indiavolata, regia di Carlo Ludovico Bragaglia
1951 - La paura fa 90, regia di Giorgio Simonelli
1951 - Vendetta... sarda, regia di Mario Mattoli
1951 - Arrivano i nostri, regia di Mario Mattoli
1952 - Era lei che lo voleva, regia di Marino Girolami e Giorgio Simonelli
1953 - Se vincessi cento milioni, regia di Carlo Campogalliani e Carlo Moscovini
1954 - Ridere! Ridere! Ridere!, regia di Edoardo Anton
1955 - Io piaccio, regia di Giorgio Bianchi
1957 - Femmine tre volte in collaborazione con Vittorio Metz, regia di Steno
1957 - Buongiorno primo amore!, regia di Marino Girolami e Antonio Momplet

 

Varietà radiofonici
EIAR

Umoristi italiani al microfono , Mostra personale di Marcello Marchesi, regia di Nino Meloni, trasmesso nel programma "A" il 15 febbraio 1943.
Terziglio , Il primo impiego, di Fellini, Marchesi, Migneco, con Lina Acconci, Miranda Bonansea, Giulietta De Riso, Giulietta Masina, Gemma Griarotti, Nunzio Filogamo, Mario Riva, regia di Claudio Fino, trasmesso nel programma "B" il 20 febbraio 1943.

Opere
Marcello Marchesi, Essere o benessere, Milano, Rizzoli, 1962.

Marcello Marchesi, Diario futile, Milano, Rizzoli, 1963.
Marcello Marchesi, Il meglio del peggio, Milano, BUR, 1975.
Autori vari, Scrittori Italiani di aforismi - Il Novecento, Milano, Arnoldo Mondadori, 1996. ISBN 88-04-41029-9
Marcello Marchesi, Sette zie, Milano, RCS - Bompiani, 2001. ISBN 88-452-9105-7

Discografia parziale
45 giri

1963: Bella tardona/Sono vivo (CGD, N 9449)