Mario Feliciani

(Milano, 12 marzo 1918 – Barcellona, 11 agosto 2008) è stato un attore italiano.

Biografia

Formatosi alla scuola del Teatro dei Filodrammatici di Milano[1], ha recitato nei primi anni cinquanta con Vittorio Gassman, prima di approdare in televisione. Artista dalla spiccata personalità, si è specializzato nell'interpretazione di personaggi autoritari. È stato Egisto in Oreste (1958), il principe Valkorskij in Umiliati e offesi (1959) e Napoleone III in Ottocento (1959). Nel 1961 ha recitato ne Il caso Maurizius e l'anno seguente ha vestito i panni del capofamiglia in Ore disperate.

Ha dato vigore al personaggio di Svidrigajlov in Delitto e castigo (1963) e a Corso Donati in Vita di Dante (1964). Indimenticabile resta poi l'autorevole benevolenza con cui ha interpretato il Cardinale Federigo ne I promessi sposi di Bolchi (1967) e il padre di Agnese nel David Copperfield televisivo del 1965. Ha preso inoltre parte agli sceneggiati Padri e figli (1958), Joe Petrosino (1972), La Certosa di Parma (1981) e Camilla (1992).

Dopo aver ricoperto il ruolo di patriarca in Piccoli borghesi (1968) e quello di Cuff nello sceneggiato La Pietra di Luna (1972), ha ridotto le sue apparizioni televisive per dedicarsi intensamente all'attività teatrale e cinematografica. Nella sua ampia filmografia si ricorda l'interpretazione dello sceriffo nel western Uccideva a freddo, diretto nel 1966 da Guido Celano.

Prosa teatrale

Cristo ha ucciso, di Gian Paolo Callegari, regia di Guido Salvini, prima a Venezia il 1º ottobre 1948

Prosa radiofonica RAI

La maestrina, di Dario Niccodemi, regia di Guglielmo Morandi, trasmessa il 12 agosto 1957

Prosa televisiva Rai

Umiliati e offesi, regia di Vittorio Cottafavi, trasmesso nel 1958.
La pelle degli altri, di Arthur Miller e Romildo Craveri, regia di Mario Landi, trasmesso il 20 novembre 1959.
Rancore di Diego Fabbri, regia di Claudio Fino, trasmesso il 5 ottobre 1962.
La porta chiusa di Marco Praga, regia di Guglielmo Morandi, trasmesso il 4 giugno 1965.
Le inchieste del commissario Maigret, regia di Mario Landi, trasmesso nel 1966.

Filmografia

Il paese senza pace, regia di Leo Menardi (1943)
Vendetta... sarda, regia di Mario Mattoli (1951)
Fratelli d'Italia, regia di Fausto Saraceni (1952)
Noi due soli, regia di Marcello Marchesi, Marino Girolami e Vittorio Metz (1952)
5 poveri in automobile, regia di Mario Mattoli (1952)
Puccini, regia di Carmine Gallone (1953)
Ivan, il figlio del diavolo bianco, regia di Guido Brignone (1953)
Capitan Fantasma, regia di Primo Zeglio (1953)
Ulisse, regia di Mario Camerini (1954)
Attila, regia di Piero Francisci (1954)
I soliti ignoti, regia di Mario Monicelli (1958)
La grande guerra, regia di Mario Monicelli (1959)
Audace colpo dei soliti ignoti, regia di Nanni Loy (1959)
Tutti a casa, regia di Luigi Comencini (1960)
L'ultimo dei Vichinghi, regia di Giacomo Gentilomo (1960)
Gordon, il pirata nero, regia di Mario Costa (1961)
I fratelli Corsi, regia di Anton Giulio Majano (1961)
I sogni muoiono all'alba, regia di Enrico Gras, Indro Montanelli e Mario Craveri (1961)
Maciste contro il vampiro, regia di Sergio Corbucci e Giacomo Gentilomo (1961)
I briganti italiani, regia di Mario Camerini (1961)
L'ombra di Zorro, regia di Joaquín Luis Romero Marchent (1962)
La monaca di Monza, regia di Carmine Gallone (1962)
L'arciere delle mille e una notte - La freccia d'oro, regia di Antonio Margheriti (1962)
Il figlio del circo, regia di Sergio Grieco (1963)
Il segno del coyote (El vengador de California), regia di Mario Caiano (1963)
Assassinio made in Italy - Il segreto del vestito rosso, regia di Silvio Amadio (1964)
I cento cavalieri, regia di Vittorio Cottafavi (1964)
Anthar l'invincibile, regia di Antonio Margheriti (1964)
I tre centurioni, regia di Roberto Mauri (1964)
Casanova '70, regia di Mario Monicelli (1965)
La rivolta dei barbari, regia di Guido Malatesta (1965)
Rose rosse per Angelica, regia di Steno (1965)
L'incendio di Roma, regia di Guido Malatesta (1965)
El Greco, regia di Luciano Salce (1966)
Uccideva a freddo, regia di Guido Celano (1966)
Maigret a Pigalle, regia di Mario Landi (1967)
Giurò... e li uccise ad uno ad uno... Piluk il timido, regia di Guido Celano (1968)
L'albero di Natale, regia di Terence Young (1969)
Uomini contro, regia di Francesco Rosi (1970)
Roma bene, regia di Carlo Lizzani (1971)
Cose di Cosa Nostra, regia di Steno (1971)
Il baco da seta, regia di Mario Sequi (1974)
Un poliziotto scomodo, regia di Stelvio Massi (1978)
Il leone del deserto, regia di Mustafa Akkad (1981)
Pierino medico della Saub, regia di Giuliano Carnimeo (1981)
Bosco d'amore, regia di Alberto Bevilacqua (1982)
Amici miei - Atto IIIº, regia di Nanni Loy (1985)

Doppiaggio

David Opatoshu in I due nemici
Robert Ryan in Quella sporca dozzina
Henry Fonda in Non è più tempo d'eroi
Sterling Hayden in Il dottor Stranamore - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba
Laurence Olivier in L'uomo venuto dal Kremlino
Donald Pleasence in Ombre e nebbia
George C. Scott in Patton, generale d'acciaio
Carl Duering e Godfrey Quigley in Arancia meccanica
Mako in Conan il barbaro
George Rigaud in Sugar Colt
Heinz Reincke in Il ponte di Remagen
José Ferrer in Una commedia sexy in una notte di mezza estate
John Williams in Erasmo il lentigginoso

Film d'animazione

Napoleone in Gli Aristogatti
Specchio Magico in Biancaneve e i sette nani (ed.1972)