Nada Cortese

È stata un'attrice caratterista o di secondo piano in molti film degli anni cinquanta e sessanta.

Ha recitato anche in diversi sceneggiati televisivi.

Ha esordito sullo schermo nella pellicola Gli amori di Manon Lescaut del 1954 di Mario Costa con Myriam Bru e Franco Interlenghi in un ruolo minore.

Sempre in questo anno interpreta la parte di Ingrid nel film Una donna libera di Vittorio Cottafavi.

Nel 1956 recita la parte di Henriette nel film Retaggio di sangue di Max Calandri.

Accanto a Vittorio Gassman appare nel film Kean: Genio e sregolatezza del 1957 di Gassman e Francesco Rosi.

Nel 1958 interpreta una donna del popolo in Afrodite, dea dell'amore di Mario Bonnard.

Negli anni sessanta appare in L'oro di Roma del 1961 di Carlo Lizzani e Duello nella sila del 1962 di Umberto Lenzi con Fernando Lamas.

Tra gli sceneggiati in cui appare citiamo Buon viaggio, Paolo del 1958 e La citadella del 1964.