Orson Welles (George Orson Welles)

George Orson Welles (Kenosha, 6 maggio 1915 – Los Angeles, 10 ottobre 1985) è stato un attore, regista, sceneggiatore, scrittore, drammaturgo e produttore cinematografico statunitense.

È considerato uno degli artisti più versatili e innovativi del Novecento in ambito teatrale, radiofonico e cinematografico[1][2]. Conquistò il successo all'età di ventitré anni grazie allo spettacolo radiofonico La guerra dei mondi, trasmissione che, leggenda narra[3], scatenò il panico in buona parte degli Stati Uniti, facendo credere alla popolazione di essere sotto attacco da parte dei marziani. Questo insolito debutto gli diede la celebrità e gli fece ottenere un contratto per un film all'anno con la casa di produzione cinematografica RKO, da realizzare con assoluta libertà artistica[4]. Nonostante questa vantaggiosa clausola, solo uno dei progetti previsti poté vedere la luce: Quarto potere (1941), il più grande successo cinematografico di Welles, unanimemente considerato ancora oggi uno dei migliori film della storia del cinema[5][6].

La carriera successiva di Welles fu ostacolata da una lunga serie di difficoltà e inconvenienti che non gli permise di continuare a lavorare a Hollywood e che lo costrinse a trasferirsi in Europa, dove continuò a cercare di realizzare le proprie opere finanziandosi soprattutto con apparizioni in film altrui[7]. Fra i suoi molti progetti, Welles riuscì a realizzare e dirigere film come: Macbeth (1948), Otello (1952), L'infernale Quinlan (1958), Il processo (1962), F come falso (1975) ed altri.

La sua fama è aumentata dopo la sua morte, avvenuta nel 1985, ed è considerato uno dei maggiori registi cinematografici e teatrali del XX secolo[8][9]. Palma d'oro a Cannes nel 1952 (all'epoca Gran Prix du Festival), ricevette, tra gli altri riconoscimenti, l'Oscar alla carriera nel 1971. Nel 2002 è stato votato dal British Film Institute come il miglior regista di tutti i tempi[8][9]. L'American Film Institute ha inserito Welles al sedicesimo posto tra le più grandi star della storia del cinema[10].

Maggiori dettagli



Radio

Prime opere

Les Miserables (1937 in diverse puntate)
The Mercury Theater on the Air (1938)
Dracula (11 luglio)
L'isola del tesoro (18 luglio)
A Tale of Two Cities (25 luglio)
The 39 Steps (1º agosto)
I'm a Fool/The Open Window/My Little Boy (8 agosto)
Abraham Lincoln (15 agosto)
The Affairs of Anatole (22 agosto)
Il conte di Montecristo (29 agosto)
The Man Who Was Thursday (5 settembre)
Giulio Cesare (11 settembre)
Jane Eyre (18 settembre)
Sherlock Holmes (25 settembre)
Oliver Twist (2 ottobre)
Hell On Ice (9 ottobre)
Seventeen (16 ottobre)
Il giro del mondo in 80 giorni (23 ottobre)
La guerra dei mondi (30 ottobre)
Heart of Darkness/Life With Father/Gift of the Magi (6 novembre)
A Passenger to Bali (13 novembre)
The Pickwick Papers (20 novembre)
Clarence (27 novembre)
The Bridge at San Luis Rey (4 dicembre)
The Campbell Playhouse (1938-40)
Rebecca (9 dicembre 1938)
A Christmas Carol (23 dicembre 1938)
Counselor-at-Law (6 gennaio 1939)
L'ammutinamento del Bounty (13 gennaio 1939)
I Lost My Girlish Laughter (27 gennaio 1939)
Arrowsmith (3 febbraio 1939)
The Green Goddess (10 febbraio 1939)
The Glass Key (10 marzo 1939)
Beau Geste (17 marzo 1939)
Showboat (31 marzo 1939)
The Patriot (14 aprile 1939)
Private Lives (21 aprile 1939)
Wickford Point (5 maggio 1939)
Our Town (12 maggio 1939)
The Bad Man (19 maggio 1939)
Things We Have (26 maggio 1939)
Victoria Regina (2 giugno 1939)
Peter Ibbetson (10 settembre 1939)
Ah, Wilderness (17 settembre 1939)
What Every Woman Knows (24 settembre 1939)
il Conte di Montecristo (1º ottobre 1939)
Algeri (8 ottobre 1939)
Escape (15 ottobre 1939)
Liliom (22 ottobre 1939)
L'orgoglio degli Amberson (29 ottobre 1939)
The Hurricane (5 novembre 1939)
The Murder of Roger Ackroyd (12 novembre 1939)
The Garden of Allah (19 novembre 1939)
Dodsworth (26 novembre 1939)
Lost Horizon (3 dicembre 1939)
Venessa (10 dicembre 1939)
There's Always a Woman (17 dicembre 1939)
A Christmas Carol (24 dicembre 1939)
Vanity Fair (7 gennaio 1940)
Theodora Goes Wild (14 gennaio 1940)
The Citadel (21 gennaio 1940)
It Happened One Night (28 gennaio 1940)
Mr. Deeds Goes to Town (11 febbraio 1940)
Dinner at Eight (18 febbraio 1940)
Only Angels Have Wings (25 febbraio 1940)
Rabble in Arms (3 marzo 1940)
Craig's Wife (10 marzo 1940)
Huckleberry Finn (17 marzo 1940)
June Moon (24 marzo 1940)

Teatrografia

Opere di cui Welles firma solo la regia;[171]

Date di apertura

Gate Theatre di Dublino (1931-1934)
The Lady from the sea, di Henrik Ibsen,
Le tre sorelle, di Anton Cechov,
Alice in the wonderland USA
Tood School, Woodstock (1934-1936)
Trilby, di Gerald Du Maurier,
The drunkard, di Mr. Smith di Boston,
Amleto, di William Shakespeare,
Czar Paul, di Dimitri Merejewskij,
Pre-Mercury Theatre (1936-37)
William Shakespeare, Macbeth - 14 aprile, 1936, Lafayette Theatre, New York
Horse Eats Hat da Eugène Labiche, Un chapeau de paille d'Italie - 26 settembre, 1936, Maxine Elliott Theatre, New York
Christopher Marlowe, Doctor Faustus - 8 gennaio, 1937, Maxine Elliott Theatre, New York
Aaron Copland, The Second Hurricane (opera lirica) - 21 aprile, 1937, Henry Street Playhouse, New York
Marc Blitzstein, The Cradle Will Rock (musical) - 16 giugno, 1937, Venice Theatre, New York
Mercury Theatre (1937-41)
Giulio Cesare - 11 novembre, 1937, Mercury Theatre, New York
The Shoemaker's Holiday - 1º gennaio, 1938, Mercury Theatre, New York
Heartbreak House - 29 aprile, 1938, Mercury Theatre, New York
Too Much Johnson - 16 agosto, 1938, Stony Creek Summer Theatre, Connecticut
Danton's Death - 5 novembre, 1938, Mercury Theatre, New York
Five Kings - 27 febbraio, 1939, Colonial Theatre, Boston, Massachusetts
The Green Goddess - luglio 1939, Palace Theatre, Chicago, Illinois
Native Son - 24 marzo, 1941, St. James Theatre, New York
Dopo la seconda guerra mondiale (1942-60)
The Mercury Wonder Show - 3 agosto, 1943, Mercury Wonder Show Tent, Los Angeles, California
Il giro del mondo in 80 giorni - 27 aprile, 1946, Boston Opera House, Boston, Massachusetts
Macbeth - 28 maggio, 1947, University Theatre, Salt Lake City, Utah
The Blessed and the Damned - 15 giugno, 1950, Théâtre-Edouard VII, Parigi, Francia
Otello - 1º ottobre, 1951, Theatre Royal, Newcastle upon Tyne, Inghilterra
The Lady in the Ice - 7 settembre, 1953, Stoll Theatre, Londra
Moby Dick: Rehearsed - 16 giugno, 1955, Duke of York's Theatre, Londra
Re Lear - 12 agosto, 1956, City Center, New York
Falstaff - 13 febbraio, 1960, Grand Opera House, Belfast
Rhinoceros - 28 aprile, 1960, Royal Court Theatre, Londra

Filmografia

Lungometraggi diretti da lui (esclusi i film co-diretti e quelli incompiuti):

Quarto potere (Citizen Kane) (1941)
L'orgoglio degli Amberson (The Magnificent Ambersons) (1942)
Lo straniero (The Stranger) (1946)
La signora di Shanghai (The Lady from Shanghai) (1948)
Macbeth (Macbeth) (1948)
Otello (Othello) (1952)
L'uomo, la bestia e la virtù, regia di Steno (1953)
Rapporto confidenziale (Mr. Arkadin) (1955)
L'infernale Quinlan (Touch of Evil) (1958)
Il processo (Le procès) (1962)
Falstaff (Campanadas a medianoche) (1965)
Storia immortale (The Immortal Story) (1968)
F come falso (F for Fake) (1973)

Premi e riconoscimenti

Oscar

1942: Miglior Film — Quarto potere (nomination)
1942: Miglior Regista — Quarto potere (nomination)
1942: Miglior Attore — Quarto potere (nomination)
1942: Miglior sceneggiatura originale — Quarto potere (vinto)
1943: Miglior Film — L'orgoglio degli Amberson (nomination)
1970: Oscar alla carriera

BAFTA Awards

1968: Miglior attore straniero — Falstaff (nomination)

Cannes Film Festival

1952: Palma d'oro — Othello

Premio Golden Globe

1982: Miglior attore di supporto — Butterfly (nomination)

Festival del cinema di Venezia

1947: Leone d'oro — Lo straniero (nomination)
1970: Leone d'oro alla carriera

Grammy Awards

1982: Best Spoken Word Recording — Donovan's Brain

Premio alla carriera dell'American Film Institute 1975

Doppiatori italiani

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Orson Welles è stato doppiato da:

Emilio Cigoli in Quarto potere, L'orgoglio degli Amberson, Terrore sul Mar Nero, La porta proibita, Conta solo l'avvenire, Lo straniero, La signora di Shanghai, Cagliostro, Il terzo uomo, Il principe delle volpi, La rosa nera, Il tiranno di Glen, Il processo, Storia immortale
Corrado Gaipa in Falstaff, Il castello di carte, Tepepa, Lettera al Kremlino, Dieci incredibili giorni, L'orgoglio degli Amberson (ridoppiaggio)
Gino Cervi in Macbeth, Otello, David e Golia, Il re dei re
Giorgio Capecchi in La lunga estate calda, L'infernale Quinlan, Le radici del cielo, Frenesia del delitto
Renato Turi in Rapporto confidenziale, Moby Dick, I tartari
Carlo Romano in International Hotel, James Bond 007 - Casino Royale
Aldo Silvani in Duello al sole
Mario Besesti in L'uomo, la bestia e la virtù
Giorgio Bassani in Ro.Go.Pa.G.
Mario Bardella in Una su 13
Roberto Villa in Terrore sul Mar Nero (ridoppiaggio)
Carlo Baccarini in L'infernale Quinlan (director's cut)