Philippe Leroy

Philippe Leroy-Beaulieu, noto come Philippe Leroy (Parigi, 15 ottobre 1930), è un attore francese.

Il suo nome resta per molti italiani legato all'interpretazione che diede di Yanez de Gomera nello sceneggiato televisivo Sandokan, realizzato da Sergio Sollima riprendendo i racconti di Emilio Salgari.

Biografia

Nato in Francia nel 1930, Leroy nel 1947 si arruolò come mozzo su un transatlantico in rotta per New York e, una volta sbarcato, rimase per un anno negli Stati Uniti. Rientrato in Europa, nel 1953 si arruolò nell'esercito francese e combatté in Indocina come sottotenente. Nel 1958 come ufficiale paracadutista della riserva partecipò alla guerra d'Algeria. È stato insignito di due Legion d'onore per il suo comportamento nelle campagne di Indocina ed Algeria. Nel 1960 esordì come attore nel capolavoro drammatico-minimalista Il buco (Le trou) di Jacques Becker, al fianco di Jean Keraudy e Michel Constantin. Si trasferì in Italia nel 1962 per motivi politici ed ebbe un grande successo come coprotagonista dei film 7 uomini d'oro e Il grande colpo dei 7 uomini d'oro (1965).

Ha interpretato numerosi lungometraggi, fotoromanzi e fiction e ha diviso la sua carriera tra Francia e Italia. La sua più celebre interpretazione in una fiction televisiva è quella legata al grande sceneggiato La vita di Leonardo da Vinci del 1971 di Renato Castellani. Un'altra sua celebre interpretazione è quella di Yanez de Gomera, il compagno di Sandokan, nell'omonimo sceneggiato del 1976. Tra le sue altre interpretazioni State buoni se potete di Luigi Magni (1983), dove Leroy interpreta Sant'Ignazio di Loyola, al fianco di Johnny Dorelli (San Filippo Neri) e Renzo Montagnani (Mastro Iacomo/Satana), e il noir-poliziottesco Milano calibro 9 di Fernando Di Leo (1972), al fianco di Gastone Moschin e Mario Adorf. È apparso inoltre anche nel film Nikita di Luc Besson (1990).

Nel 1990 si è sposato con la giornalista Silvia Tortora (di 32 anni più giovane), figlia del conduttore televisivo e uomo politico Enzo, da cui ha avuto due figli, Philippe e Michelle. Ha anche un'altra figlia, l'attrice Philippine Leroy-Beaulieu.

Nel 1997 ha interpretato un cameo nella serie Noi siamo angeli con Bud Spencer e Philip Michael Thomas, mentre nel 2008, 2009 e 2011 partecipa alla sesta e alla settima stagione di Don Matteo con Terence Hill, nel ruolo del vescovo.

Philippe Leroy ha una grande passione per il paracadutismo, che pratica fin da giovane.[1] Fa parte della sezione paracadutismo della S.S. Lazio, ed è anche sostenitore della squadra di calcio biancoceleste. Nel 2010 in occasione del Parashow 2010, presso l'aeroporto di Roma-Urbe, Philippe Leroy ha festeggiato il proprio 80º compleanno con un lancio in paracadute. Nell'aprile del 2012 (all'età di 82 anni) è stato per 12 giorni in Afghanistan con il contingente italiano, "un parà tra i parà", come gli dicevano i ragazzi della Folgore, uscendo in missione con loro in alcune occasioni.


Galleria fotografica

Foto: lombardiabeniculturali.it


Filmografia

Cinema

Le femmine seminano il vento (Les filles sèment le vent), regia di Louis Soulanes (1960)
Il buco (Le trou), regia di Jacques Becker (1960)
Rapimento a Parigi (Chaque minute compte), regia di Robert Bibal (1960)
Le quatrième sexe, regia di Alphonse Gimeno (1961)
Piena luce sull'assassino (Pleins feux sur l'assassin), regia di Georges Franju (1961)
Caccia all'uomo, regia di Riccardo Freda (1961)
Leoni al sole, regia di Vittorio Caprioli (1961)
Grisbì da un miliardo (La loi des hommes), regia di Charles Gérard (1962)
L'attico, regia di Gianni Puccini (1962)
Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci (1962)
Solo contro Roma, regia di Luciano Ricci (1962)
Senilità, regia di Mauro Bolognini (1962)
I briganti italiani, regia di Mario Camerini (1962)
Frenesia dell'estate, regia di Luigi Zampa (1963)
55 giorni a Pechino (55 Days at Peking), regia di Nicholas Ray (1963)
Il terrorista, regia di Gianfranco De Bosio (1963)
I cavalieri della vendetta (Llanto por un bandido), regia di Carlos Saura (1963)
Il treno del sabato, regia di Vittorio Sala (1964)
Una storia di notte, regia di Luigi Petrini (1964)
Le ore nude, regia di Marco Vicario (1964)
Il castello dei morti vivi, regia di Luciano Ricci e Lorenzo Sabatini (1964)
Amore in 4 dimensioni (1964) - episodio Amore e arte
Le voci bianche, regia di Pasquale Festa Campanile (1964)
Amore facile, regia di Gianni Puccini (1964)
L'idea fissa, regia di Gianni Puccini e Mino Guerrini (1964)
Una donna sposata (Une femme mariée), di Jean-Luc Godard (1964)
7 uomini d'oro, regia di Marco Vicario (1965)
La donna del lago, regia di Luigi Bazzoni e Franco Rossellini (1965)
La mandragola, regia di Alberto Lattuada (1965)
Delitto quasi perfetto, regia di Mario Camerini (1966)
Lo scandalo, regia di Anna Gobbi (1966)
Non faccio la guerra, faccio l'amore, regia di Franco Rossi (1966)
Una vergine per il principe, regia di Pasquale Festa Campanile (1966)
Yankee, regia di Tinto Brass (1966)
Che notte ragazzi!, regia di Giorgio Capitani (1966)
Il grande colpo dei 7 uomini d'oro, regia di Marco Vicario (1967)
L'occhio selvaggio, regia di Paolo Cavara (1967)
Ecce Homo - I sopravvissuti, regia di Bruno Gaburro (1968)
La notte è fatta per... rubare, regia di Giorgio Capitani (1968)
La matriarca, regia di Pasquale Festa Campanile (1968)
Buona Sera, Mrs. Campbell, regia di Melvin Frank (1968)
Senza sapere niente di lei, regia di Luigi Comencini (1969)
Cuore di mamma, regia di Salvatore Samperi (1969)
La sua giornata di gloria, regia di Edoardo Bruno (1969)
Come, quando, perché, regia di Antonio Pietrangeli (1969)
Femina ridens, regia di Piero Schivazappa (1969)
Senza via d'uscita, regia di Piero Sciumé (1970)
Stanza 17-17 palazzo delle tasse, ufficio imposte, regia di Michele Lupo (1971)
Un omicidio perfetto a termine di legge, regia di Tonino Ricci (1971)
Roma bene, regia di Carlo Lizzani (1971)
...e alla fine lo chiamarono Jerusalem l'implacabile, regia di Antonio Secchi (1972)
Milano calibro 9, regia di Fernando Di Leo (1972)
Ragazza tutta nuda assassinata nel parco, regia di Alfonso Brescia (1972)
Una vita lunga un giorno, regia di Ferdinando Baldi (1973)
Libera, amore mio!, regia di Mauro Bolognini (1973)
La mano spietata della legge, regia di Mario Gariazzo (1973)
Milano rovente, regia di Umberto Lenzi (1973)
L'inafferrabile invincibile Mr. Invisibile, regia di Antonio Margheriti (1973)
La mano nera, regia di Antonio Racioppi (1973)
R.A.S., regia di Yves Boisset (1973)
La svergognata, regia di Giuliano Biagetti (1974)
La segretaria (Cebo para una adolescente), regia di Francisco Lara Polop (1974)
Ettore lo fusto, regia di Enzo G. Castellari (1974)
Fatevi vivi, la polizia non interverrà, regia di Giovanni Fago (1974)
Il portiere di notte, regia di Liliana Cavani (1974)
La nuora giovane, regia di Luigi Russo (1975)
Il soldato di ventura, regia di Pasquale Festa Campanile (1975)
La linea del fiume, regia di Aldo Scavarda (1975)
Puttana galera!, regia di Gianfranco Piccioli (1976)
Mannaja, regia di Sergio Martino (1977)
Quella strana voglia d'amare, regia di Mario Imperoli (1977)
Gli ultimi angeli, regia di Enzo Doria (1977)
Al di là del bene e del male, regia di Liliana Cavani (1977)
La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa!, regia di Sergio Sollima (1977)
Sono stato un agente C.I.A., regia di Romolo Guerrieri (1978)
Il gatto, regia di Luigi Comencini (1978)
Coraggio scappiamo (Courage fuyons), regia di Yves Robert (1979)
La chambre des phantasmes, regia di Jean-Michel Sénécal (1979)
Tranquille donne di campagna, regia di Claudio Giorgi (1980)
Il tango della gelosia, regia di Steno (1980)
Peccato originale, regia di Mario Sabatini (1980)
Bello di mamma, regia di Rino Di Silvestro (1980)
Il medium, regia di Silvio Amadio (1980)
Qua la mano, regia di Pasquale Festa Campanile (1980)
Teste di cuoio, regia di Giorgio Capitani (1981)
State buoni se potete, regia di Luigi Magni (1983)
Windsurf - Il vento nelle mani, regia di Claudio Risi (1984)
Interno berlinese (The Berlin Affair), regia di Liliana Cavani (1985)
Juke Box, registi vari (1985)
La donna del traghetto, regia di Amedeo Fago (1986)
Un uomo, una donna oggi (Un homme et une femme, 20 ans déjà), regia di Claude Lelouch (1986)
Montecarlo Gran Casinò, regia di Carlo Vanzina (1987)
Don Bosco, regia di Leandro Castellani (1988)
Incidente di percorso, regia di Donatello Alunni Pierucci (1988)
Umi e, See You, regia di Koreyoshi Kurahara (1988)
Un uomo di razza, regia di Bruno Rasia (1989)
Leonardo's Dream, regia di Douglas Trumbull (1989) - Cortometraggio
Due (Deux), regia di Claude Zidi (1989)
Inverno 1954 (Hiver 54, l'abbé Pierre), regia di Denis Amar (1989)
Nikita, regia di Luc Besson (1990)
L'infiltrato (The Man Inside), regia di Bobby Roth (1990)
L'Autrichienne, regia di Pierre Granier-Deferre (1990)
Netchaïev est de retour, regia di Jacques Deray (1991)
Il ritorno di Casanova (Le retour de Casanova), regia di Edouard Niermans (1992)
Adelaide, regia di Lucio Gaudino (1992)
Alibi perfetto, regia di Aldo Lado (1992)
Berlin '39, regia di Sergio Sollima (1994)
Mario e il mago (Mario und der Zauberer), regia di Klaus Maria Brandauer (1994)
Io e il re, regia di Lucio Gaudino (1995)
L'ombre du pharaon, regia di Souheil Ben-Barka (1996)
Cous Cous, regia di Umberto Spinazzola (1996)
Amare per sempre (In Love and War), regia di Richard Attenborough (1996)
Le déménagement, regia di Olivier Doran (1997)
Il pesce innamorato, regia di Leonardo Pieraccioni (1999)
Un giudice di rispetto, regia di Walter Toschi (2000)
La ville est tranquille, regia di Robert Guédiguian (2000)
Teste di cocco, regia di Ugo Fabrizio Giordani (2000)
Vajont, regia di Renzo Martinelli (2001)
Apri gli occhi e... sogna, regia di Rosario Errico (2002)
Joy - Scherzi di gioia, regia di Adriano Wajskol (2002)
The accidental detective, regia di Vanna Paoli (2003)
Piazza delle Cinque Lune, regia di Renzo Martinelli (2003)
La terza madre, regia di Dario Argento (2007)
Nient'altro che noi, regia di Angelo Antonucci (2008)
Il sangue dei vinti, regia di Michele Soavi (2008)
Vorrei averti qui, regia di Angelo Antonucci (2010)
La strada di Paolo, regia di Salvatore Nocita (2011)
Il grande forse, regia di Marco Tullio Barboni (2012)
Una gita a Roma, regia di Karin Proia (2016)
Questione di karma, regia di Edoardo Falcone (2017)
Chi salverà le rose?, regia di Cesare Furesi (2017)

Televisione

Le rouge et le noir, regia di Pierre Cardinal (1961) - film TV
La vita di Leonardo da Vinci (1972) - sceneggiato TV
Il giovane Garibaldi (1974) - scenegiato TV
Diagnosi (1975) - sceneggiato TV
Sandokan (1976) - sceneggiato TV
Giorno segreto (1978) - sceneggiato TV
I racconti fantastici di Edgar Allan Poe (1978) - sceneggiato TV
Il furto della Gioconda, regia di Renato Castellani (1978) - sceneggiato TV
Orient Express (1979) - sceneggiato TV
Sam e Sally (Sam et Sally) (1980) - serie TV
...e la vita continua (1984) - serie TV
T.I.R. (1984) - serie TV
L'albero dei diamanti, regia di Tommaso Dazzi (1984) - film TV
Baciami strega, regia di Duccio Tessari (1985) - film TV
Il corsaro, regia di Franco Giraldi (1985) - film TV
Quo Vadis? (1985) - serie TV
La vallée des peupliers (1986) - serie TV
L'isola del tesoro (1987) - serie TV
Garibaldi il generale (1987) - serie TV
Due assi per un turbo (1987) - serie TV
Comprarsi la vita, regia di Domenico Campana (1989) - film TV
Les malfaisants (1991) - film TV
Cherche famille désespérément, regia di François Luciani (1994) - film TV
Aquila rossa (Lie Down with Lions), regia di Jim Goddard (1994) - film TV
Mosè (Moses), regia di Roger Young (1996) - film TV
Noi siamo angeli (1997) - serie TV
Nessuno escluso, regia di Massimo Spano (1997) - film TV
Ritornare a volare, regia di Ruggero Miti (1998) - film TV
Secrets (1999)
Commissario Navarro (Navarro) (1999) - serie TV
Il comandante Florent (Une Femme d'honneur) (2 episodi, 1997-1999) - serie TV
Un maresciallo in gondola, regia di Carlo Vanzina (2002) - film TV
Cinecittà (2003) - serie TV
Frank Riva 2 episodi (2003) - serie TV
Valentine (2003) - serie TV
Elisa di Rivombrosa 2 puntate (2003-2005) - miniserie TV
Don Gnocchi - L'angelo dei bimbi, regia di Cinzia TH Torrini (2004) - film TV
La bambina dalle mani sporche, regia di Renzo Martinelli (2005) - film TV
San Pietro (2005) - miniserie TV
Don Matteo 6 (2008) - serie TV
L'ispettore Coliandro - episodio: Doppia rapina (2009) - serie TV
Don Matteo 7 (2009) - serie TV
I Cesaroni - episodio 5x10 (2012) - serie TV

Doppiatori italiani

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Philippe Leroy è stato doppiato da:

Sergio Graziani in La donna del lago, La mandragola, Yankee, La matriarca, Milano rovente, La svergognata, Sono stato un agente C.I.A., Libera, amore mio!, Una vita lunga un giorno, Noi siamo angeli
Giuseppe Rinaldi in Senilità, Sette uomini d'oro, L'occhio selvaggio, Ettore lo fusto, Il soldato di ventura, Sandokan, La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa!, Il grande colpo dei sette uomini d'oro, Amore in 4 dimensioni
Pino Locchi in Roma bene, La mano spietata della legge, ...e alla fine lo chiamarono Jerusalem l'implacabile, Il portiere di notte, Il buco, Interno berlinese (The Berlin Affair), Tranquille donne di campagna
Giacomo Piperno in Senza sapere niente di lei, Milano calibro 9, La vita di Leonardo Da Vinci
Luciano Melani in Frenesia dell'estate, Un omicidio perfetto a termine di legge, Ragazza tutta nuda assassinata nel parco
Giorgio Piazza in Senza via d'uscita, Mannaja, Ecce Homo
Luciano De Ambrosis in La Mano Nera (Prima della mafia, più della mafia), Piazza delle Cinque Lune, Vajont la diga del disonore
Aldo Giuffré in Leoni al sole
Alberto Lupo in Caccia all'uomo
Riccardo Garrone in Le voci bianche
Renato Izzo in Una vergine per il principe
Riccardo Cucciolla in Delitto quasi perfetto
Ferruccio Amendola in Stanza 17-17 palazzo delle tasse, ufficio imposte
Antonio Guidi in Il gatto
Michele Gammino in Don Bosco
Sergio Tedesco in Berlin '39
Nino Dal Fabbro in Il terrorista
Sergio Rossi ne Il castello dei morti vivi
Nando Gazzolo in Garibaldi il generale
Michele Kalamera in Nikita
Diego Reggente in Il ritorno di Casanova
Rino Bolognesi ne Il volo di Teo
Sergio Fiorentini in Elisa di Rivombrosa

Onorificenze

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
Medaille commemorative de la Campagne d'Indochine
Médaille Coloniale con barretta "Algerie"