Renato Malavasi

(Verona, 8 agosto 1904 – Verona, 7 ottobre 1998) è stato un attore italiano.

Biografia

Dopo aver frequentato i corsi di balletto e coreografia del Teatro dell'Opera, decide di indirizzarsi agli studi di recitazione e debuttare nel teatro dialettale, sarà nelle compagnie di Cesco Baseggio e dei Fratelli Micheluzzi, successivamente con Antonio Gandusio.

Debutta nel cinema muto alla fine degli anni 20, per diventare ben presto uno degli attori caratteristi più richiesti dalle case di produzione e dai registi, con una carriera di ben 60 anni girerà film sino al 1992 un totale di circa 160 pellicole.

Durante la Repubblica Sociale Italiana, residendo a Verona, ebbe la possibilità di girare alcuni film negli studi cinematografici di Venezia, alla Giudecca, lavorando con registi come Piero Ballerini, Giorgio Ferroni e Francesco De Robertis.

Durante la sua carriera, nel 1971 fu chiamato a doppiare Gino Cavalieri nel film La moglie del prete, nonostante Gino Cavalieri fosse conterraneo di Renato Malavasi (erano entrambi nati nel Veneto).

Muore all'età di 94 anni, nella sua città, Verona.


Galleria fotografica

Foto: lombardiabeniculturali.it, Cineteca di Bologna


Filmografia

Brigata Firenze, regia di Gian Orlando Vassallo (1928)
La vena d'oro, regia di Guglielmo Zorzi (1928)
La canzone dell'amore, regia di Gennaro Righelli (1930)
Resurrectio, regia di Alessandro Blasetti (1931)
La segretaria privata, regia di Goffredo Alessandrini (1931)
Vele ammainate, regia di Anton Giulio Bragaglia (1931)
Una donna tra due mondi, regia di Goffredo Alessandrini (1936)
Re di denari, regia di Enrico Guazzoni (1936)
Vivere!, regia di Guido Brignone (1936)
L'argine, regia di Corrado D'Errico (1938)
Giuseppe Verdi, regia di Carmine Gallone (1938)
La mazurka di papà, regia di Oreste Biancoli (1938)
Mille lire al mese, regia di Max Neufeld (1938)
Per uomini soli, regia di Guido Brignone (1938)
Stella del mare, regia di Corrado D'Errico (1939)
Ho visto brillare le stelle, regia di Enrico Guazzoni (1939)
Validità giorni dieci, regia di Camillo Mastrocinque (1940)
Pazza di gioia, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1940)
La prima donna che passa, regia di Max Neufeld (1940)
La zia smemorata, regia di Ladislao Vajda (1940)
Il signore a doppio petto, regia di Flavio Calzavara (1941)
Il bravo di Venezia, regia di Carlo Campogalliani (1941)
Confessione, regia di Flavio Calzavara (1941)
Il cavaliere senza nome, regia di Ferruccio Cerio (1941)
È caduta una donna, regia di Alfredo Guarini (1941)
Caravaggio, il pittore maledetto, regia di Goffredo Alessandrini (1941)
Idillio a Budapest, regia di Giorgio Ansoldi (1941)
I mariti (Tempesta d'anime), regia di Camillo Mastrocinque (1941)
La famiglia Brambilla in vacanza, regia di Carl Boese (1941)
Catene invisibili, regia di Mario Mattoli (1942)
L'angelo del crepuscolo, regia di Gianni Pons (1942)
Malombra, regia di Mario Soldati (1942)
Enrico IV, regia di Giorgio Pàstina (1943)
La statua vivente, regia di Camillo Mastrocinque (1943)
Resurrezione, regia di Flavio Calzavara (1943)
Il treno crociato, regia di Carlo Campogalliani (1943)
Tristi amori, regia di Carmine Gallone (1943)
Quelli della montagna, regia di Aldo Vergano (1943)
Peccatori, regia di Flavio Calzavara (1944)
Ogni giorno è domenica, regia di Mario Baffico (1944)
La vita semplice, regia di Francesco De Robertis (1944)
La buona fortuna, regia di Fernando Cerchio (1944)
Aeroporto, regia di Piero Costa (1944)
L'angelo del miracolo, regia di Piero Ballerini (1944)
I figli della laguna, regia di Francesco De Robertis (1945)
Trent'anni di servizio, regia di Mario Baffico (1945)
L'ebreo errante, regia di Goffredo Alessandrini (1947)
Arrivederci, papà!, regia di Camillo Mastrocinque (1947)
Un mese d'onestà, regia di Domenico Gambino (1947)
L'uomo dal guanto grigio, regia di Camillo Mastrocinque (1948)
Ma chi te lo fa fare?, regia di Ignazio Ferronetti (1948)
Le mura di Malapaga, regia di René Clément (1948)
Vogliamoci bene!, regia di Paolo William Tamburella (1949)
Sambo, regia di Paolo William Tamburella (1950)
Il richiamo nella tempesta, regia di Oreste Palella (1950)
Piume al vento, regia di Ugo Amadoro (1950)
Il conte di Sant'Elmo, regia di Guido Brignone (1950)
Luci del varietà, regia di Federico Fellini e Alberto Lattuada (1950)
Contro la legge, regia di Flavio Calzavara (1950)
Fuoco nero, regia di Silvio Siano (1951)
Il sentiero dell'odio, regia di Sergio Grieco (1951)
Il tallone d'Achille, regia di Mario Amendola (1952)
Ultimo perdono, regia di Renato Polselli (1952)
Il romanzo della mia vita, regia di Lionello De Felice (1952)
Primo premio: Mariarosa, regia di Sergio Grieco (1952)
L'ingiusta condanna, regia di Giuseppe Masini (1952)
Inganno, regia di Guido Brignone (1952)
Una croce senza nome, regia di Tullio Covaz (1952)
Delitto al luna park, regia di Renato Polselli (1952)
Prigionieri delle tenebre, regia di Enrico Bomba (1952)
Bellezze in motoscooter, regia di Carlo Campogalliani (1952)
Canzoni di mezzo secolo, regia di Domenico Paolella (1952)
Cristo è passato sull'aia, regia di Oreste Palella (1952)
Tormento di anime, regia di Cesare Barlacchi (1953)
Canzoni, canzoni, canzoni, regia di Domenico Paolella (1953)
Amori di mezzo secolo, regia di Antonio Pietrangeli (1954)
Gran varietà, regia di Domenico Paolella (1954)
Ulisse, regia di Mario Camerini (1954)
Casa Ricordi di Carmine Gallone (1954)
Il vetturale del Moncenisio, regia di Guido Brignone (1954)
La campana di San Giusto, regia di Mario Amendola (1954)
Tua per la vita, regia di Sergio Grieco (1954)
Ridere! Ridere! Ridere!, regia di Edoardo Anton (1954)
Ripudiata, regia di Giorgio Walter Chili (1955)
Adriana Lecouvreur, regia di Guido Salvini (1955)
Accadde tra le sbarre, regia di Giorgio Cristallini (1955)
Disperato addio, regia di Lionello De Felice (1955)
Figaro, il barbiere di Siviglia, regia di Camillo Mastrocinque (1955)
Canzone proibita, regia di Flavio Calazavara (1956)
I calunniatori, regia di Mario Volpe (1956)
Io Caterina, regia di Oreste Palella (1957)
Amore e chiacchiere, regia di Alessandro Blasetti (1957)
Caporale di giornata, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1958)
Sorrisi e canzoni, regia di Luigi Capuano (1958)
I dritti, regia di Mario Amendola (1958)
Ciao, ciao bambina, regia di Sergio Grieco (1959)
Il mondo dei miracoli, regia di Luigi Capuano (1959)
Le donne ci tengono assai, regia di Tony Amendola (1959)
La strada dei giganti, regia di Guido Malatesta (1960)
I Teddy boys della canzone, regia di Domenico Paolella (1960)
Signori si nasce, regia di Mario Mattoli (1960)
Madri pericolose, regia di Domenico Paolella (1960)
Il rossetto, regia di Damiano Damiani (1960)
La baia di Napoli, regia di Melville Shavelson (1960)
L'oro di Roma, regia di Carlo Lizzani (1961)
Gli scontenti, regia di Giuseppe Lipartiti (1961)
Zorro contro Maciste, regia di Umberto Lenzi (1962)
Goliath, regia di Siro Marcellini (1963)
Liolà, regia di Alessandro Blasetti (1963)
Zorro e i tre moschettieri, regia di Luigi Capuano (1963)
Io, io, io... e gli altri, regia di Alessandro Blasetti (1965)
La ragazza del bersagliere, regia di Alessandro Blasetti (1967)
L'uomo venuto dal Kremlino, regia di Michael Anderson (1968)
I 2 deputati, regia di Giovanni Grimaldi (1968)
Puro siccome un Angelo papà mi fece monaco... di Monza, regia di Giovanni Grimaldi (1969)
Franco e Ciccio sul sentiero di guerra, regia di Aldo Grimaldi (1969)
Un caso di coscienza, regia di Giovanni Grimaldi (1969)
Riuscirà l'avvocato Franco Benenato a sconfiggere il suo acerrimo nemico il pretore Ciccio De Ingras?, regia di Mino Guerrini (1970)
Principe coronato cercasi per ricca ereditiera, regia di Giovanni Grimaldi (1970)
Angeli senza paradiso, regia di Ettore Maria Fizzarotti (1970)
La prima notte del dottor Danieli, industriale, col complesso del... giocattolo, regia di Giovanni Grimaldi (1971)
Il mio nome è Mallory "M" come morte, regia di Mario Moroni (1971)
Armiamoci e partite!, regia di Nando Cicero (1971)
Le belve, regia di Giovanni Grimaldi (1971)
Il clan dei due Borsalini, regia di Giuseppe Orlandini (1971)
Le inibizioni del dottor Gaudenzi, vedovo, col complesso della buonanima, regia di Giovanni Grimaldi (1971)
Una sposa per Mao, regia di Albino Principe (1972)
Continuavano a chiamarli... er più e er meno, regia di Giuseppe Orlandini (1972)
Quando le donne si chiamavano madonne, regia di Aldo Grimaldi (1972)
Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda, regia di Mariano Laurenti (1972)
Racconti proibiti... di niente vestiti, regia di Brunello Rondi (1972)
Il West ti va stretto, amico... è arrivato Alleluja, regia di Giuliano Carnimeo (1972)
Storia di karatè, pugni e fagioli, regia di Tonino Ricci (1973)
Terza ipotesi su un caso di perfetta strategia criminale, regia di Giuseppe Vari (1973)
Bella, ricca, lieve difetto fisico, cerca anima gemella, regia di Nando Cicero (1973)
L'eredità dello zio buonanima, regia di Alfonso Brescia (1973)
Il magnate, regia di Giovanni Grimaldi (1973)
Piedino il questurino, regia di Franco Lo Cascio (1974)
Il cav. Costante Nicosia demoniaco ovvero: Dracula in Brianza, regia di Lucio Fulci (1975)
L'esorciccio, regia di Ciccio Ingrassia (1975)
Il sogno di Zorro, regia di Mariano Laurenti (1975)
Zanna Bianca e il cacciatore solitario, regia di Alfonso Brescia (1975)
Il vizio di famiglia, regia di Mariano Laurenti (1975)
Che botte ragazzi!, regia di Bitto Albertini (1975)
La bolognese, regia di Alfredo Rizzo (1975)
Amici più di prima, regia di Marino Girolami (1976)
Spogliamoci così, senza pudor..., regia di Sergio Martino (1976)
Languidi baci... perfide carezze, regia di Alfredo Angeli (1976)
Un borghese piccolo piccolo, regia di Mario Monicelli (1976)
Frou-frou del tabarin, regia di Giovanni Grimaldi (1976)
La soldatessa alle grandi manovre, regia di Nando Cicero (1978)
Voltati Eugenio, regia di Luigi Comencini (1979)
Il turno, regia di Tonino Cervi (1980)
Bim bum bam, regia di Aurelio Chiesa (1981)
Marcellino pane e vino, regia di Luigi Comencini (1992)