Rossana Rory

Nome d'arte di Rossana Coppa (Roma, 7 settembre 1927), è un'attrice italiana. Appena diciassettenne, comincia a lavorare come fotomodella e come attrice di fotoromanzi sui settimanali Sogno, Luna Park e Cine Illustrato, diventando presto popolare presso questa categoria di appassionati lettori.

Debutta nel cinema, in una parte secondaria, nel film Licenza premio, scelta dal regista di origini austriache Max Neufeld.

Successivamente lavorerà anche con Rossellini ma, non contenta della sua carriera in ruoli secondari, parte per Londra per seguire i corsi di recitazione presso la Royal Academy of Dramatic Art, con la speranza di sfondare ad Hollywood.

La scarsa fortuna avuta la convince al ritorno in Italia, dove prende parte al film El Alamein di Malatesta, e successivamente a quello che sarà il suo film più riuscito, ovvero I soliti ignoti (1958), dove ha modo di interpretare il personaggio di Norma, in maniera estremamente riuscita.

Dopo la parentesi del film con Monicelli, tornerà ai film di cappa e spada, sino a L'eclisse di Michelangelo Antonioni, con il quale uscirà per sempre dai set cinematografici.