http://www.ilvelino.it/ Mar 2016

Campania, Daniele(Pd): " Finalmente vedrà la luce il museo dedicato a Totò"

Il consigliere regionale: "Un vero gioiello nel Palazzo dello Spagnolo nel rione Sanità"

Napoli, 12:40 - 7 ore fa (AGV NEWS)

 

001"Grazie alla proficua collaborazione tra Regione Campania e Comune di Napoli finalmente vedrà la luce il tanto atteso museo dedicato a Totò che nascerà nel Palazzo dello Spagnolo nel rione Sanità. Ad aprile prossimo, infatti, dovrebbe concludersi la vicenda legata alla costruzione di un ascensore che permetterà l'accesso ai piani alti, dando così il via al completamento dei lavori e quindi all'apertura del museo". Così in una nota il consigliere regionale Pd Gianluca Daniele. "Nulla è mai facile a Napoli - ha continuato - , tutto deve essere conquistato con fatica e sacrificio, e questo vale anche per le cose che in altre città nascerebbero da sole o quasi, ma quella del museo Totò è davvero una questione che batte tutti i record di incompetenza e lungaggini burocratiche. Correva l'anno 2000 quando la Regione Campania decise di affidare il Palazzo dello Spagnolo in comodato d'uso al Comune, proprio per permettere la creazione del museo dedicato al principe De Curtis. Da allora, a causa di una serie di problematiche burocratiche, legate soprattutto alla natura storica dello stabile e ai vincoli imposti dalla sovrintendenza ai beni culturali, non si è riusciti a dare vita a quello che migliaia di persone, non solo appassionati di Totò, si aspetterebbero, e cioè che la sua città, il suo quartiere, la Sanità, gli dedicassero finalmente il dovuto tributo. Al di là dell'aspetto più strettamente sentimentale, non dimentichiamo che il museo si aggiungerebbe ad una serie di veri e propri gioielli - come lo stesso Palazzo dello Spagnolo e il Cimitero delle Fontanelle - che, se valorizzati, porterebbero in uno dei quartieri storici più degradati della città, nuova linfa ed una reale possibilità di riscatto. Mi auguro che non subentrino altri problemi e che in breve questa vicenda possa giungere al termine. Nel frattempo -ha concluso Daniele - mi sento di sollecitare il presidente De luca affinchè faccia in modo che il comodato d'uso possa formalmente estendersi ad un periodo congruo, ben oltre il 2025 quindi e, soprattutto, mi auguro che la collaborazione tra comune e regione porti anche a ideare un sistema di collegamento che renda più agevole il raggiungimento del sito e dei tesori circostanti".

 

Fonte: http://www.ilvelino.it/