La sceneggiatura a Eduardo De Filippo

Totò le Mokò (1949) - Fu di Carlo Ludovico Bragaglia l'idea di ambientare il film nei bassi di Napoli e affidò la sceneggiatura a Eduardo De Filippo che, in nome dell'amicizia che lo legava a Totò, accettò. Il lavoro del commediografo fu però respinto, col pretesto che fu presentato in ritardo rispetto ai tempi previsti. Di questo episodio non rimane che una lettera di Totò, indirizzata all'amico Eduardo: "Caro Eduardo, mi ha scritto Carlo Ludovico Bragaglia che hai accettato di scrivere il soggetto per il mio prossimo film. Credimi, caro Eduardo, che questo mi ha riempito il cuore per due motivi. Primo perchè sono sicuro che con la tua eccezionale arte ne farai un capolavoro di umorismo; secondo, perchè mi è tanto caro che sia tu a scriverlo."