Marionette senza fili

Le marionette, soltanto nella discarica, e per di più nel momento della loro morte, sono finalmente rimaste senza fili. L’ultima scena del film si chiude nella discarica con le parole di Totò-Jago, sdraiato accanto a Otello-Davoli, che osserva il cielo, le nuvole, e afferma: "Ah, meravigliosa e struggente bellezza del creato..." parole strane per una marionetta. Saranno anche, per Totò - che morirà nell'aprile del 1967 - le ultime parole del suo ultimo film.