Totò e i dischi volanti


Totò sceicco (1950). In realtà il progetto originario era leggermente diverso: il primissimo soggetto era intitolato "Totò e i dischi volanti", dove il nostro capitava in Arabia per trasmettere un documento segreto con i dati di una pista di lancio di dischi volanti. Questo soggetto verrà in seguito rielaborato per un'avventura a fumetti di Totò pubblicata qualche tempo dopo in una collana a lui dedicata. Del film vennero girate alcune sequenze destinate al mercato estero - soprattutto francese - con le odalische a seno nudo.

Quelle scene le diresse Mariano Laurenti, poiché Mattoli non se la sentiva. A un certo punto, mentre l'assistente dava ordini alle comparse senza veli, un proiettore della luce, inavvertitamente spinto, cadde sul sedile pieghevole del regista, fortunatamente vuoto. Quelle sequenze, in seguito, nessuno le ha più ritrovate.