Daniele Palmesi, Federico Clemente Gen 2014

MONNA EVA

(1929)

Titolo originale Monna Eva

Testo: Paolo Reni
Compagnia: Compagnia Achille Maresca
Prima: Milano, Teatro Lirico , 1 febbraio 1929



Dopo il debutto milanese la rivista apre la stagione romana al Teatro Adriano.

"Paolo Reni riproduce in Monna Eva presso a poco il paradiso terrestre e c'è fra satanelli e serpentelli nostra signora Eva accanto all'ortolano Adamo, che coltiva nel frutteto i pomi. Poi Eva, come in un sogno, fa una corsa attraverso il mondo e diventa la donna più notevole di tutte le epoche: va a scuola di civetteria da Don Giovanni, diviene dama incipriata del'700 e la favorita del Re Sole, poi la sposa del Re Kaude, fra grandi sacerdoti e druidesse indiane, s'incontra con Giacomo Casanova a Venezia e raffigura la lussuria fra i floridi vigneti di Bacco per risvegliarsi all'ultimo quadro e tornare alla pace e alla serenità della sua capanna" 
Il Piccolo , Roma, 25 febbraio 1929.