Daniele Palmesi, Federico Clemente Gen 2015

QUESTO NON E' SONORO

(1933)

Titolo originale Questo non è sonoro
Testo: Paolo Rampezzotti Tramonti, cinerivista in due tempi
Compagnia: Compagnia di Riviste e Fantasie Comiche Totò di Achille Maresca

Nota: riprende ed amplia il primo sketch di Totò, Totò Charlot per amore. Il protagonista ora si chiama Ciccillo Schioppettini e il comico di cui prende il posto è Max Singer, chiamato a interpretare la parte di Tom Mix nel genere western, mentre la Diva è Greta.


Così la stampa dell'epoca


La sostituzione della coppia Max Singer/Tom Mix a quella Pirolini/Charlot comporta qualche possibilità “linguistica” diversa: interpellato come Max Singer, Ciccillo chiede se per caso lo abbiano preso per una macchina da cucire. Quando Ciccillo, travestito da Singer, deve interpretare Tom Mix, il gioco linguistico si sposta nei termini inglesi più legati al genere: “cow boy” diviene «cavoli coi buoi» e “gauci” diviene «a calci». L’entrata in scena di Totò Bel Ciccillo - con mazzo di fiori - viene sottolineata dalla Caratterista: «Toh, un signore col mazzo. Quant’ è carino... E proprio il mio tipo, magro, ossuto, asciutto». Greta insegna a Ciccillo le diverse andature, col pollice sotto l’ascella, col braccio paralizzato.