L'ultimo regista

Daniele D'Anza, l'ultimo regista che diresse Totò nella serie televisiva "Tuttototò" andata in onda nel 1967, ricorda la sua esperienza lavorativa con Antonio de Curtis:

Se ora tento di riassumere in un'immagine sola l'esperienza di tre mesi che ho passato accanto a Totò, suo ultimo regista e suo prima regista televisivo, ritrovo, si, quel segno aggressivo della sua mimica scattante anche sull'orlo dei settanta, ritrovo la prodigiosa marionetta che continuava a essere dopo otto lustri in palcoscenico e 106 film. Ma lo ritrovo marionetta anche in questo, nella carica che durava esattamente il tempo previsto per la scena, e poi nel suo istantaneo afflosciarsi o irrigidirsi appena la scena finiva, quel suo miracoloso uscire dal personaggio teatrale per rientrare di colpo nel Principe de Curtis. Però, sulla tomba, ha voluto soltanto un nome: Totò. E questo mi pare il suo ultimo capolavoro.