TOTO' visto da STRACult

(2010)

stracult-rumors

Una visione "trasversale" di un Totò quasi inedito, con immagini di repertorio dai telegiornali dell'epoca, di confessioni fatte davanti a un microfono, spesso davanti a una telecamera, strumento a lui non consono, quasi ostile come la televisione, in generale. Il programma "STRACult" è curato da Marco Giusti che, oltre ad essere un grosso conoscitore di televisione (Blob,Cocktail d’amore e Stracult tra le sue “invenzioni” più note), è sempre stato un grande appassionato ed esperto di cinema, soprattutto di quello italiano. Ha scritto molti anni per il quotidiano Il manifesto e per il settimanale L’espresso pubblicando numerosi saggi (Il Patologo), libri sul cinema (Stracult dizionario dei film italiani, del 99; Fatti coatti dello stesso anno con Carlo Verdone) e sulla televisione (Il libro di Blob, del 93, con Enrico Grezzi; Il grande libro di Carosello, del 95 ecc…). Ha inoltre diretto alcuni lungometraggi, uno degli ultimi riguarda gli scontri del G8 di Genova del 2001. Nella scorsa estate organizza l’intera retrospettiva per la sessantesima Mostra del Cinema di Venezia. Molte di queste opere ed altri lavori realizzati dall’autore toscano, sono dedicati all’amico Giovanni Buttafava, grande cinefilo e curatore per un decennio del settore cultura e spettacolo di L’espresso, nonché ideatore insieme a Franco Quadri dell’annuario dello spettacolo Il Patologo