Tuttototò - Il grande maestro

Tuttototo   Il Grande MaestroIl soggetto a cui Totò collaborò con Bruno Corbucci, racconta le peripezie di un maestro di musica, Stonatelli di nome e di fatto, che cerca di affermarsi nell'ambiente artistico, col problema di sbarcare il lunario. Ma la vocazione è più forte della fame e la musica, anzi...la moseca è una cosa meravigliosa. La storia è ispirata alla celebre farsa napoletana La camera affittata a tre e ha per finale la marcia dei bersaglieri con cui Totò chiudeva le sue riviste. Il grande maestro fu trasmesso in televisione sul Programma Nazionale il 13 maggio 1967 alle 21 con un ascolto di 17,2 milioni di telespettatori. Rielaborazione in chiave moderna del celeberrimo sketch La camera fittata i tre, che risale addirittura al 1920 e dove Totò recitava nel ruolo marginale del mamo. Negli anni immediatamente successivi era stato riproposto con il titolo La scampagnata dei tre disperati e nel 1933 rielaborato da Tramonti e presentato al teatro Eliseo di Roma il 6 gennaio con il titolo precedente. In seguito, era stato nuovamente utilizzato — con Alberto Sorrentino nel ruolo di Ercole Sansoni — in una sequenza de Gli onorevoli, quando Totò arrivava a Roccasecca e non riusciva a trovare una camera in albergo. Pertanto, si può dire senzaltro che questo sketch, tra tutti quelli che comprendono la serie dello special televisivo, è il più antico. Il canovaccio è lo stesso, con tre avventori costretti a spartire una stessa camera e uno dei tre quasi moribondo. Il protagonista è sempre il maestro di musica Mardocheo Stonatelli, che richiama con grande evidenza l'Antonio Scannagatti di Totò a colori. Totò è qui coadiuvato da un eccellente Ernesto Calindri nel ruolo di Sansone e dallonnipresente e sempre bravissimo Mario Castellani. Regia: Daniele D'Anza - Soggetto: Antonio de Curtis, Bruno Corbucci - Sceneggiatura: Antonio de Curtis, Bruno Corbucci - Fotografia: Marco Scarpelli - Scenografia: Giorgio Aragno - Musica: Gianni Ferrio - Montaggio: Sergio Muzzi - Assistente alla regia: Simone Mattioli - Produzione: Aldo Pace per la BL Vision, Roma Prima trasmissione Rai: Programma nazionale, 13 maggio 1967 Durata: 50 minuti. Interpreti e personaggi: Totò (il maestro Mardoccheo Stonatelli) - Giusi Raspani Dandolo (Peppina sua moglie) - Alfredo Rizzo (il postino) - Mario De Simone (il cafone con l'asino) - Mario Castellani (l'avvocato Gennaro Spaghetti) - Pietro Gerlini (il proprietario dellalbergo) - Valeria Fabrizi (la cameriera dellalbergo) - Nietta Zocchi (Concetta la vicina di casa) - Ernesto Calindri (Ercole Sansone) - Altri interpreti: Elsa Ghiberti, Alberto Nucci, Nello Riviè, Regina Seifert