Laura Gore (Laura Emilia Regli)

Nome d'arte di Laura Emilia Regli (Bussoleno, 30 settembre 1918 – Roma, 27 marzo 1957), è stata un'attrice italiana.

Biografia

Nata a Bussoleno, in provincia di Torino, dotata di una bella voce, partecipa all'ora del dilettante, trasmissione organizzata dall' EIAR, riuscendo a vincere nel 1940, la gara, al Teatro Carlo Felice, nel capoluogo piemontese.
Attratta dal mondo dello teatro, che frequenta come filodrammatica, inizia a lavorare a livello professionale in spettacoli di rivista, partecipando anche a piccoli spettacoli radiofonici.
Nelle due stagioni teatrali 1949, 1951, viene scritturata nella Compagnia di Eduardo De Filippo, interpretando parti brillanti e comiche.

Il cinema

Scoperta dal regista cinematografico Bragaglia, debutta nel cinema nel 1945, nel film Pronto, chi parla?, gira sino alla metà degli anni 50, una discreta quantità di pellicole, interpretando spesso parti secondarie da caratterista, ma sempre dando ottime prove di recitazione, marginalmente lavora anche nel campo del doppiaggio presso gli studi della ODI di Roma.
Ha la possibilità di lavorare spesso con Totò e con registi come Germi, Mattoli, Comencini e Bonnard.
Muore all'età di 38 anni, a Roma, in seguito ad un attacco di cuore.

Filmografia

Pronto, chi parla? , regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1945)
Il ratto delle Sabine , regia di Mario Bonnard (1945)
Le miserie del signor Travet, regia di Mario Soldati (1945)
Partenza ore 7 , regia di Mario Mattoli (1945)
Le vie del peccato , regia di Giorgio Pàstina (1946)
Abbasso la ricchezza! , regia di Gennaro Righelli (1946)
La primula bianca , regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1947)
L'Apocalisse , regia di Giuseppe Maria Scotese (1947)
La figlia del capitano , regia di Mario Camerini (1947)
Il vento m'ha cantato una canzone, regia di Camillo Mastrocinque (1947)
Fabiola , regia di Alessandro Blasetti (1949)
I pompieri di Viggiù , regia di Mario Mattoli (1949)
L'imperatore di Capri , regia di Luigi Comencini (1949)
Il vedovo allegro , regia di Mario Mattoli (1949)
Canzone di primavera , regia di Mario Costa (1950)
Napoli milionaria , regia di Eduardo De Filippo (1950)
Domani è un altro giorno , regia di Léonide Moguy (1950)
Totò sceicco , regia di Mario Mattoli (1950)
L'inafferrabile 12 , regia di Mario Mattoli (1950)
Libera uscita , regia di Duilio Coletti (1951)
Stasera sciopero , regia di Mario Bonnard (1951)
Serenata tragica , regia di Giuseppe Guarino (1951)
Tormento del passato , regia di Mario Bonnard (1952)
La donna che inventò l'amore , regia di Ferruccio Cerio (1952)
La presidentessa , regia di Pietro Germi (1952)
Ragazze da marito , regia di Eduardo De Filippo (1952)
Viva il cinema , regia di Enzo Trapani (1953)
Agenzia matrimoniale , regia di Giorgio Pàstina (1953)
Una di quelle , regia di Aldo Fabrizi (1953)
Napoletani a Milano , regia di Eduardo De Filippo (1953)
Lulù , regia di Fernando Cerchio (1953)
Frine, cortigiana d'Oriente , regia di Mario Bonnard (1953)
Addio, mia bella signora! , regia di Fernando Cerchio (1953)
Giuseppe Verdi , regia di Raffaello Matarazzo (1953)
Cento anni d'amore , regia di Lionello De Felice (1954) - epis. Amore '54
Cose da pazzi , regia di Georg Wilhelm Pabst (1954)
La schiava del peccato , regia di Raffaello Matarazzo (1954)
I tre ladri , regia di Lionello De Felice (1954)
I pappagalli , regia di Bruno Paolinelli (1955)