ISOLA D'ORO

(Antonio De Curtis - M.Ruccione - 1952)



Alla piccola marina
c'è una piccola spiaggetta,
io ci vado ogni mattina,
guardo il mare e torno su,
puntualmente ogni mattina,
son vent'anni che ci vado,
alla piccola marina
per guardare il mare blu.

Tutti sognano un amore,
tutti amano una donna,
ma io porto qui nel cuore,
solo Capri e nulla più.

Capri tu sei la mia amante, l'amante del cuore,
isola d'oro incantata, sei terra d'amore,
solo da te si può; avere la gioia infinita
di vivere e amare per sempre, per tutta la vita.

Sugli scogli d'ametiste,
coi riflessi di smeraldo,
quante cose si son viste,
quanta bella gioventù,
quando c'è la luna piena
è la festa dell'amore
ogni donna è una sirena
nello specchio d'acqua blu.

Solo a Capri puoi apprezzare
il gran dono della vita
puoi amare chi ti pare,
ama pure chi vuoi tu.

Capri tu sei la mia amante, l'amante del cuore,
isola d'oro incantata, sei terra d'amore,
solo da te si può avere la gioia infinita
di vivere e amare per sempre, per tutta la vita.

Testo-Isola d oro

Originale del testo dattiloscritto della canzone

(per gentile concessione di Federico Clemente figlio di Eduardo Clemente, cugino e segretario particolare di Totò)