Adriano Celentano

(Milano, 6 gennaio 1938) è un cantautore, ballerino, conduttore televisivo, attore, regista, sceneggiatore, produttore discografico, montatore e showman italiano.

È soprannominato come il Molleggiato per via del suo modo di ballare. In tutta la sua carriera Celentano ha venduto oltre 150 milioni di dischi, anche all'estero, risultando uno degli artisti musicali italiani con il maggior numero di vendite.

Molto spesso anche autore delle musiche e canzoni (a volte coautore di musica e testi, anche se, secondo la moglie Claudia Mori, li lasciò firmare ad altri),[5] grazie alla sua carriera e ai suoi grandi successi, non solo in Italia ma anche nel resto del mondo, è considerato uno dei pilastri della musica leggera italiana. Il suo carattere ha fatto sì che attorno a Celentano si costruisse un personaggio divenuto un emblema e un'icona per molti italiani del secondo dopoguerra.

Gli viene riconosciuto il merito di avere capito che qualcosa nel mondo della musica (e del costume) stava cambiando, e quindi di avere introdotto in Italia, influenzato dalle nuove stelle del rock and roll proveniente dagli Stati Uniti, un nuovo tipo di musica, sfrenata e di grande appeal soprattutto per i giovani di allora.

Ha recitato in circa 40 film, e pubblicato altrettanti album discografici riscuotendo enorme successo sia nel campo musicale sia nel mondo del cinema che lo ha visto trionfare dalla fine degli anni sessanta fino agli inizi dei novanta con Jackpot che a oggi rimane il suo ultimo film.

Biografia completa

Adriano Celentano

Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
Due fraticelli soli siam in giro per il mondo andiam,
cerchiamo solo un po' di carità per noi
e a sera, prima di dormir, pregheremo per portar,
a voi, la felicità.
Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
A piedi nudi noi giriam, tendendovi le nostre man,
e quindi non potete rifiutare a noi,
che poverelli ci troviam, fino a quando non avrem
la vostra carità.
Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
- - - - - - - - - - -
Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
Due fraticelli soli siam in giro per il mondo andiam,
cerchiamo solo un po' di carità per noi
e a sera, prima di dormir, pregheremo per portar,
a voi, la felicità.
Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
A piedi nudi noi giriam, tendendovi le nostre man,
e quindi non potete rifiutare a noi,
che poverelli ci troviam, fino a quando non avrem
la vostra carità.
Coro: "Fateci, fateci, fate un poco di carità."
fateci, fateci, fate un poco di carità."