Daniele Vargas

Nome d'arte di Daniele Pitani (Bologna, 20 aprile 1922 – Roma, 7 gennaio 1992[1]), è stato un attore italiano.

Biografia

Vargas in Spaghetti a mezzanotte (1982)
Dopo aver frequentato il liceo assieme a Pier Paolo Pasolini, si iscrive alla facoltà di medicina di Bologna, dopo la laurea esercita la professione di medico, abbandonandola successivamente per seguire le sue passioni: la recitazione e il cinema.

Parte per Roma, iniziando a lavorare in piccole parti di film in costume in voga alla fine degli anni 50, riuscendo in poco tempo a diventare uno dei caratteristi più ricercati, specialmente per i ruoli di cattivo.

Fu noto al pubblico per aver interpretato il direttore nell'episodio: "Sabato" del film Sabato, domenica e venerdì nel 1979 ed il giudice nel film Spaghetti a mezzanotte nel 1982. Recitò anche con Totò: nel film Totò, Peppino e...la dolce vita era il giovane nobilastro romano Daniele Maria Fortebraccio de' Pitoni.

Fece anche, saltuariamente, del doppiaggio, per lo più in contesti dialettali (doppiò, per esempio, Pietro Tordi in Decameroticus).

Morì a Roma nel 1992.

Foto: Getty Images

Filmografia

Cinema

Ercole e la regina di Lidia, regia di Pietro Francisci (1958)
Le cameriere, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1958)
Non perdiamo la testa, regia di Mario Mattoli (1959)
La scimitarra del Saraceno, regia di Piero Pierotti (1959)
La battaglia di Maratona, regia di Bruno Vailati (1959)
Caltiki, il mostro immortale, regia di Riccardo Freda (1959)
Totò, Peppino e...la dolce vita, regia di Sergio Corbucci (1960)
Il ladro di Bagdad, regia di Bruno Vailati (1960)
La furia dei barbari, regia di Guido Malatesta (1960)
La strada dei giganti, regia di Guido Malatesta (1960)
Le signore, regia di Turi Vasile (1960)
Una vita difficile, regia di Dino Risi (1961)
Sodoma e Gomorra, regia di Robert Aldrich (1961)
Panic Button... operazione fisco, regia di Giuliano Carnimeo (1962)
La marcia su Roma, regia di Dino Risi (1962)
Il successo, regia di Mauro Morassi (1963)
La calda vita, regia di Florestano Vancini (1963)
I mostri, regia di Dino Risi (1963)
Sansone contro i pirati, regia di Tanio Boccia (1963)
L'invincibile cavaliere mascherato, regia di Umberto Lenzi (1963)
Finché dura la tempesta, regia di Bruno Vailati (1963)
La vendetta di Spartacus, regia di Michele Lupo (1964)
Su e giù, regia di Mino Guerrini (1964)
I predoni della steppa, regia di Tanio Boccia (1964)
Golia alla conquista di Bagdad, regia di Domenico Paolella (1964)
Ercole contro Roma, regia di Piero Pierotti (1964)
Jeff Gordon spaccatutto, regia di Raoul André (1964)
La montagna di luce, regia di Umberto Lenzi (1965)
Le stagioni del nostro amore, regia di Florestano Vancini (1965)
Se non avessi più te, regia di Ettore Maria Fizzarotti (1965)
Degueyo, regia di Giuseppe Vari (1965)
Caccia alla volpe, regia di Vittorio De Sica (1965)
Kiss Kiss...Bang Bang, regia di Duccio Tessari (1965)
Tre notti violente, regia di Nick Nostro (1966)
Le spie amano i fiori, regia di Umberto Lenzi (1966)
Le piacevoli notti, regia di Armando Crispino e Luciano Lucignani (1966)
Per amore...per magia, regia di Duccio Tessari (1966)
Il figlio di Django, regia di Osvaldo Civirani (1966)
Wanted, regia di Giorgio Ferroni (1967)
Colpo doppio del camaleonte d'oro, regia di Giorgio Stegani (1967)
La vendetta è il mio perdono, regia di Roberto Mauri (1967)
Un uomo, un cavallo, una pistola, regia di Luigi Vanzi (1967)
L'ultimo killer, regia di Giuseppe Vari (1967)
Un dollaro per 7 vigliacchi, regia di Giorgio Gentili (1967)
Con la morte alle spalle, regia di Alfonso Balcázar (1967)
Come rubare un quintale di diamanti in Russia, regia di Guido Malatesta (1967)
Assalto al tesoro di stato, regia di Piero Pierotti (1967)
Il lungo, il corto, il gatto, regia di Lucio Fulci (1967)
Tre passi nel delirio, regia di Louis Malle (1967)
Cimitero senza croci, regia di Robert Hossein (1968)
Eros e Thanatos, regia di Marino Girolami (1969)
Quel maledetto ponte sull'Elba, regia di León Klimovsky (1969)
Zorro marchese di Navarra, regia di Franco Montermurro (1969)
Zorro alla corte d'Inghilterra, regia di Franco Montemurro (1969)
Le calde notti di Poppea, regia di Guido Malatesta (1969)
Il presidente del Borgorosso Football Club, regia di Luigi Filippo D'Amico (1970)
Riuscirà il nostro eroe a ritrovare il più grande diamante del mondo?, regia di Guido Malatesta (1971)
Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?, regia di Mariano Laurenti (1971)
Il diavolo a sette facce, regia di Osvaldo Civirani (1971)
Il viaggio, regia di Vittorio De Sica (1971)
I quattro pistoleri di Santa Trinità, regia di Giorgio Cristallini (1971)
Zambo, il dominatore della foresta, regia di Bitto Albertini (1972)
Il generale dorme in piedi, regia di Francesco Massaro (1972)
La rivolta delle gladiatrici, regia di Joe D'Amato (1972)
Il terrore con gli occhi storti, regia di Steno (1972)
Campa carogna... la taglia cresce, regia di Giuseppe Rosati (1973)
Baciamo le mani, regia di Vittorio Schiraldi (1973)
Giordano Bruno, regia di Giuliano Montaldo (1973)
L'arbitro, regia di Luigi Filippo D'Amico (1974)
La nipote, regia di Nello Rossati (1974)
Il piatto piange, regia di Paolo Nuzzi (1974)
Il testimone deve tacere, regia di Giuseppe Rosati (1974)
Gatti rossi in un labirinto di vetro, regia di Umberto Lenzi (1974)
L'infermiera, regia di Nello Rossati (1975)
L'ingenua, regia di Gianfranco Baldanello (1975)
Quella provincia maliziosa, regia di Gianfranco Baldanello (1975)
Oh! Serafina, regia di Alberto Lattuada (1976)
Spogliamoci così, senza pudor, regia di Sergio Martino (1976)
Tre tigri contro tre tigri, regia di Steno e Sergio Corbucci (1977)
Dove vai in vacanza?, regia di Luciano Salce (1978)
Il signor ministro li prese tutti e subito, regia di Sergio Grieco (1978)
Avere vent'anni, regia di Fernando Di Leo (1978)
Atsalut pater, regia di Paolo Cavara (1978)
Io zombo, tu zombi, lei zomba, regia di Nello Rossati (1979)
Una donna di notte, regia di Nello Rossati (1979)
Malizia erotica, regia di José Ramón Larraz (1979)
Il lupo e l'agnello, regia di Francesco Massaro (1979)
Il ladrone, regia di Pasquale Festa Campanile (1979)
Sabato, domenica e venerdì, regia di Sergio Martino (1979)
Spaghetti a mezzanotte, regia di Sergio Martino (1981)
La maestra di sci, regia di Alessandro Lucidi (1981)
Accadde a Parma, regia di Paolo Cavara (1988)

Televisione

Delitto di regime - Il caso Don Minzoni, regia di Leandro Castellani (1973)

Doppiatori italiani

Bruno Persa in Ercole e la regina di Lidia, Tre passi nel delirio
Rolf Tasna in Caltiki, il mostro immortale
Nino Pavese in Una vita difficile
Renato Turi in Il figlio di Django, La montagna di luce, Assalto al tesoro di stato, Zorro alla corte d'Inghilterra, Zorro marchese di Navarra, Colpo doppio del camaleonte d'oro
Emilio Cigoli in Ercole contro Roma
Richard McNamara in Il lungo, il corto, il gatto
Sergio Graziani in La nipote
Silvano Tranquilli in Degueyo
Arturo Dominici in Gatti rossi in un labirinto di vetro, La furia dei barbari, Campa carogna...la taglia cresce
Renato Mori in Tre tigri contro tre tigri, Spaghetti a mezzanotte
Antonio Guidi in Sabato, domenica e venerdì
Roberto Villa in Cimitero senza croci
Sergio Rossi in La scimitarra del saraceno
Michele Malaspina in Un uomo un cavallo una pistola
Giorgio Capecchi in La battaglia di Maratona, L'invincibile cavaliere mascherato
Sergio Tedesco in La calda vita
Ferruccio Amendola in Tre notti violente
Gianni Marzocchi in Il testimone deve tacere

Note

^ Daniele Vargas - IMDb