Gino Scotti

(Lecce, 4 maggio 1914 – Varazze, 6 agosto 2004) è stato un attore italiano. È stato un prolifico attore caratterista o di secondo piano dai primi anni quaranta. Esordisce sullo schermo nel film Il pirata sono io! di Mario Mattoli del 1940 con Macario nel ruolo del pirata calvo. Sempre nel 1940 recita nel film La figlia del Corsaro Verde di Enrico Guazzoni nella parte di Josè. Negli anni cinquanta è molto presente sul grande schermo: partecipa tra gli altri film a Guardie e ladri di Mario Monicelli e Steno nella parte del vice commissario, ed a Totò, Peppino e i fuorilegge di Camillo Mastrocinque del 1956. Tra i suoi altri film La Gioconda di Giacinto Solito del 1953 e Il terrore dei barbari di Carlo Campogalliani del 1959. Conclude la carriera nei primi anni sessanta.