Giorgio Bianchi

(Roma, 18 febbraio 1904 – Roma, 9 febbraio 1967) è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano.
Inizia la sua attività nel mondo del cinema muto come attore nel 1929, in Il porto di Jacopo Comin; dopo essere stato aiuto regista di Amleto Palermi negli anni '30, svolge successivamente a partire dal 1941 il lavoro di sceneggiatore e regista di film, diventando uno dei più prolifici del cinema italiano sino agli anni '60, nonché uno degli esponenti della commedia all'italiana.

Ha diretto quaranta film tra il 1942 (La maestrina) e il 1967 (Quando dico che ti amo).

È stato per molti anni marito dell'attrice Pina Borione.