Lamberto Antinori

Formatosi al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma è stato un attore caratterista che nell'arco di un decennio ha ricoperto sia piccole parti di contorno, sia ruoli da comprimario. In quest'ultima veste fa il suo esordio sul grande schermo in Acque amare di Sergio Corbucci (1957), dove interpreta Riccardo, fratello del co-protagonista Leo Ferri/Piero Lulli. Nel corso della sua carriera partecipa ad un gran numero di pellicole sia come comprimario, sia in piccoli ruoli marginali di contorno, alternando l'attività del cinema a quella dei fotoromanzi e del teatro. Scrive in proposito Diana Marilungo che "l'avventura nel mondo dello spettacolo di Lamberto Antinori è durata circa quindici anni e di quell'ambiente l'artista non serba un buon ricordo. Uno dei suoi ultimi impegni è quello con il Teatro, a Genova, dove ha recitato in una piece diretta da Aldo Trionfo. Non è rimasto legato alle sue amicizie nel settore dello spettacolo. L'attore dopo aver abbandonato le scene, è diventato imprenditore ed ha gestito negozi di abbigliamento."