Renato Malavasi

(Verona, 8 agosto 1904 – Verona, 7 ottobre 1998) è stato un attore italiano. Dopo aver frequentato i corsi di balletto e coreografia del Teatro dell'Opera, decide di indirizzarsi agli studi di recitazione e debuttare nel teatro dialettale, sarà nelle compagnie di Cesco Baseggio e dei Fratelli Micheluzzi, successivamente con Antonio Gandusio.

Debutta nel cinema muto alla fine degli anni 20, per diventare ben presto uno degli attori caratteristi più richiesti dalle case di produzione e dai registi, con una carriera di ben 60 anni girerà film sino al 1992 un totale di circa 160 pellicole.

Durante la Repubblica Sociale Italiana, residendo a Verona, ebbe la possibilità di girare alcuni film negli studi cinematografici di Venezia, alla Giudecca, lavorando con registi come Piero Ballerini, Giorgio Ferroni e Francesco De Robertis.

Durante la sua carriera, nel 1971 fu chiamato a doppiare Gino Cavalieri nel film La moglie del prete, nonostante Gino Cavalieri fosse conterraneo di Renato Malavasi (erano entrambi nati nel Veneto).

Muore all'età di 94 anni, nella sua città, Verona.