×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder 1958_Toto_a_Parigi_set is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Dox il poliziotto del Principe

Antonio de Curtis ebbe anche cani “suoi” (ammesso che non considerasse propri tutti i “trovatelli” che faceva personalmente curare, ospitare ed accudire). Accolse infatti nel suo canile i due cani poliziotto Dox e Dox jr, sfrattati dalla sede della squadra mobile. I due pastori tedeschi, padre e figlio, dividevano in caserma la stanza colo loro padrone, il brigadiere Giovanni Maimone. Dox senior andò "in pensione" con un vitalizio di 40.000 lire mensili per il suo sostentamento.

Dox appare in qualche sequenza dei film "Totò a Parigi" e "Lo smemorato di Collegno".

DETTAGLI...