Totò non è Pulcinella

Al cinema Totò una sola volta ha interpretato Pulcinella, precisamente nella sequenza della rappresentazione teatrale in casa del Governatore, nel film del 1950 di Carlo Ludovico Bragaglia "Figaro qua, figaro là". In teatro, nella rivista "Quando meno te l'aspetti" del 1940, dopo molte insistenze dell'impresario Michele Galdieri, Totò vestì i panni di Pulcinella. Non fu una buona idea, tanto che che Antonio de Curtis la fece solo una volta e malvolentieri e, fatto rarissimo nella sua carriera, venne fischiato a scena aperta, data l'incompatibilità tra la rigidità della maschera e la plasticità di Totò, a dimostrazione che l’antica maschera partenopea non ha troppi punti di contatto con la sua; nelle serate successive quel quadro venne sostituito da un paio di numeri già sfruttati in avanspettacolo, tra cui il noto Pasquale poi rifatto a Studio Uno davanti a Mina.